L’evento dell’Estate Cesarina. Ecco il Premio Salentino DOC

0
379

Sabato 17 Agosto 2013 – ore 21,00 Piazza Nazario Sauro

Torre CesareaPorto Cesareo (Le) – Tutto pronto a Porto Cesareo, per l’evento clou dell’estate della marina Jonica. Si svolgerà infatti domani sera alle 21,00 (Sabato 17 agosto), nella splendida location di Piazza Nazario Sauro, tra l’imponenza della “Torre Cesarea” ed il suggestivo specchio d’acqua della Riviera di Levante, l’atteso “Premio Salentino DOC 2013”, riconoscimento alle eccellenze del Salento. 

Una kermesse che di anno in anno assume sempre maggiore importanza e rilievo, sia per la continua presenza di personaggi illustri del mondo della musica, dello spettacolo, dello sport, della medicina, della scienza, del sociale e di altri svariati settori della società, sia per il grande lavoro organizzativo che l’Ente e l’assessorato competente svolgono ormai da tre anni.

Soddisfatto del lavoro svolto sia in fase di programmazione che di realizzazione della manifestazione, si è detto proprio il dottor Pietro Falli, assessore alla cultura e allo spettacolo del comune Jonico, ed ideatore dell’evento, che grazie alla sinergica collaborazione dell’amministrazione comunale, omaggia tanti personaggi che hanno dato o danno lustro alla provincia di Lecce nello svolgimento delle mansioni artistiche o professionali.

“Semplice sobria ma intensa per il suo significato morale e civile, la base della motivazione del premio –spiega proprio l’assessore Falli-. Il claim del premio infatti, riprodotto su tutta la campagna di comunicazione dell’evento, simboleggia una stretta di mano ed un pubblico ringraziamento ai figli della nostra terra, di nascita o d’adozione, che hanno reso grande il Salento. Praticamente un grazie pubblico a chi, con il lavoro e la professionalità quotidiana, da lustro al nostro bellissimo territorio, ponendolo all’attenzione nazionale ed internazionale, non solo per la bellezza del territorio ma anche e soprattutto per l’eccellenza professionale, artistica ed umana”.

Il “Premio Salentino doc” è rappresentato da una riproduzione in scala della “Torre Cesarea” realizzato con un materiale tipico salentino, la terra cotta ceramizzata. L’opera d’arte è stata realizzata dall’artista Fabio Minerba di Porto Cesareo e riprodotta dalle “Maioliche Maglio” di Cutrofiano.

Come detto, tanti i personaggi che saliranno sul palco di piazza Nazario Sauro. La kermesse sarà presentata dagli attori brillanti Vladimiro ed Anna Gallo, la residente band che suonerà l’originale colonna sonora dell’evento è composta da Matteo Bassi al basso, William Greco al piano e Grace alla voce, guest d’eccezione Mylious Johnson singer internazionale che ha collaborato con cantanti del calibro di Madonna, Lorenzo Jovanotti ed altri, altri ospiti attesi la cantante Lucilla Vario, il trombettista Franco Sgura e la ‘disco-music voice’ Federica Settembrini.  Questi invece i personaggi che ritireranno il riconoscimento ‘Salentino doc’: Beatrice Rana nota pianista di fama internazionale, recentemente insignita della medaglia d’argento all’ambito Concorso internazionale di Dallas intitolato a Von Cliburn; Alessandro Carriero Presidente Nazionale della nota associazione di volontariato For Life Onlus; Francesco Pignatelli direttore generale del Laboratorio di analisi Cliniche Pignatelli di Lecce; mister Francesco Moriero attuale tecnico dell’us Lecce, i ristoratori cesarini Antimo Rizzello e Cosimino Falli storici titolari dei ristoranti di Porto cesareo ‘da Antimo’ e ‘Lu Cannizzu’. Dulcis in fundo premio salentino doc alla band dei Negramaro. Ritireranno il riconoscimento Andrea Mariano ed Emanuele Spedicato, rispettivamente tastierista e chitarrista del gruppo. 

{loadposition addthis}

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleQuesta sera, a Guagnano, la quinta edizione del Premio Terre del Negroamaro
Next articleLecce: Parma sarà un efficace crash test