Trivelle, Pagliaro (FI): “PD vergognoso, serve grande mobilitazione nazionale”

0
210

Trivelle Mare Lecce“È vergognoso, avvilente e mortificante  il gioco “delle tre carte” messo in atto dal Partito Democratico sulle trivelle. Hanno approvato, nella Legge di Stabilità, l’ennesimo sfregio al principio di autodeterminazione popolare e alla tutela del territorio ed ora si divertono a fare gli incolpevoli. Come un cane che si morde la coda”. Lo dichiara Paolo Pagliaro, dell’Ufficio di Presidenza di Forza Italia.

“Stanno costringendo – prosegue – i territori ad un avvitamento continuo, tra pronunce di Cassazione e Corte Costituzionale. Basterebbe solo fare politica, rispettando le decisioni delle comunità. Non si può fare a meno, purtroppo, di rilevare anche la scarsa autorevolezza del presidente Emiliano: il governo nazionale è del suo stesso colore politico, eppure sembra che la Puglia abbai alla luna, inascoltata. A questo punto, ritengo che sia giunto il momento per una grande mobilitazione a livello nazionale: scendiamo in piazza a Roma per dire “no” alla devastazione dei nostri mari. Il 17 aprile saremo chiamati a dire la nostra al referendum votando SI e dare uno schiaffo morale al governo Renzi. Ma nel frattempo – conclude Pagliaro – mi auguro che questa proposta incontri la massima condivisione da parte di tutti quelli che credono nella buona politica, una politica alternativa allo spietato renzismo dei nostri tempi”. 

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleReferendum trivelle, è arrivata la beffa
Next articleLa maledizione di Toledo, arriva in libreria l’ultimo romanzo di Giuseppe Pascali