Novoli, installati i distributori gratuiti di sacchetti per le deiezioni canine.

0
930

Sacchetti deiezioni canine

Novoli (Le) – Nonostante le sanzioni amministrative previste dall’ordinanza sindacale n. 36/13, negli ultimi tempi si registrano numerose lamentele da parte della cittadinanza per via delle feci dei cani sulle strade e nei giardini pubblici.

L’amministrazione comunale per combattere il degrado derivante da tale condotta ha provveduto ad installare nelle aree verdi e nelle piazze del paese alcuni distributori gratuiti di sacchetti per le deiezioni canine.

Le aree verdi e le strade dove sono stati collocati i distributori sono: piazza Sant’Antonio, piazza regina Margherita, piazza Santa Rita, piazza Tito Schipa, piazza Stazione, via Crispi, parco comunale in via Sanzio, parco comunale in via Sacco e Vanzetti.

Ecco quanto dichiarato dall’Assessore all’Ambiente, Gianmaria Greco:

“Uno dei problemi principali per la pulizia dei paesi sono le feci di cane abbandonate nei parchi, sui marciapiedi ed a ridosso dei portoni delle abitazioni. Nonostante le multe salate previste dall’amministrazione comunale molti proprietari continuano a disinteressarsi dei rifiuti prodotti dai loro cani.

Non potendo vietare agli animali l’accesso alle zone pubbliche e nei parchi, l’assessorato all’Ambiente ha predisposto l’installazione dei contenitori per la distribuzione gratuita dei sacchetti per le deiezioni canine in tutte le aree a verde e piazze interessate da tale condotta.

Igeco Costruzioni, società affidataria del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani sul territorio di Novoli, che ha dimostrato una particolare sensibilità al problema, recependo la richiesta dell’amministrazione comunale e donando alla stessa i contenitori in questione, è stata incaricata dell’installazione nelle aree stabilite.

La distribuzione dei sacchetti agevolerà i conduttori di cani, nel rispetto di quanto disposto dall’ordinanza sindacale n.36/13, che impone agli stessi di esserne  provvisti nelle aree e nelle strade pubbliche.

Ogni contenitore contiene 50 sacchetti, e verranno collocati nei pressi dei cestini per la raccolta dei rifiuti presenti in zona. Per questo motivo, nei prossimi giorni, Igeco Costruzioni provvederà a posizionare un maggior numero di cestini rionali e garantirà uno svuotamento più frequente degli stessi.

La distribuzione, al contrario di quanto avviene in altre realtà, sarà completamente gratuita, e noi ci rimettiamo al senso civico dei cittadini affinché usino correttamente questa opportunità. Speriamo che la presenza dei distributori possa invogliare all’uso dei sacchetti ed a tenere puliti le strade, le piazze e i marciapiedi.

La raccolta delle deiezioni canine dagli spazi pubblici rappresenta un vero e proprio obbligo giuridico per tutti i cittadini, che a qualunque titolo, conducono a spasso un cane. Infatti, la Polizia Municipale vigilerà sul territorio, per punire eventualmente i trasgressori.

Raccogliere le feci del proprio cane è un atto di civiltà e di grande intelligenza. Significa rispettare l’ambiente ed il diritto del prossimo di circolare in uno spazio pubblico pulito. Prendersi cura di un animale domestico non deve andare a discapito degli altri, quindi ci si deve sempre armare di sacchetto e paletta, come alcuni cittadini novolesi fanno da anni.

Le feci dei cani, come quelli dei gatti, sono pienamente compostabili. Esistono in commercio numerosi contenitori adatti a questo scopo, con chiusura ermetica e assolutamente inodore. Sono utilizzabili anche le compostiere fornite in comodato d’uso gratuito dal Comune. A tal proposito ricordiamo che sono disponibili ancora decine di contenitori per il compostaggio, e mediante questa attività si può ottenere un terriccio perfetto per fertilizzare le piante ornamentali del proprio giardino. Se tutti adottassero tale sistema un grosso quantitativo di rifiuti comunali verrebbe meno. 

{loadposition addthis}

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleLecce, la Giunta Comunale risponde sulla questione degli estimi catastali
Next articleLecce: è scoppiata la “Miccoli mania”