Differenziata MONTECO: si parte il 4 maggio. Avviata la consegna dei kit a Lecce

0
381

Monteco MotoapeLecce – È ufficiale: il prossimo 4 maggio partirà a Lecce la raccolta differenziata porta a porta a cura di Monteco. Una notizia che fa seguito alla firma del contratto tra il Comune di Lecce e l’azienda di Campi Salentina.  

In questi giorni è stata avviata la consegna dei kit alle utenze domestiche e commerciali del capoluogo, con un preciso cronoprogramma: si inizia dal centro storico per proseguire con il quartiere San Pio e Villa Convento, ovvero le prime aree della città che saranno interessate dal servizio porta a porta.

Gradualmente, nell’arco di 8 mesi, la raccolta differenziata porta a porta entrerà a regime anche nei restanti quartieri, fino a coprire l’intero centro urbano (per convenzione il centro urbano indica tutte le zone della città escluso il centro storico), mentre le marine saranno servite da contenitori di prossimità posizionati in luoghi strategici. 

Il kit domestico è composto dai sacchetti gialli per la plastica e da tre contenitori della capienza di 35 litri ciascuno: blu per la carta e il cartone, marrone per la frazione organica, grigio per il residuo secco non riciclabile; non solo: per facilitare la raccolta domestica dell’organico, Monteco distribuirà ai cittadini un sottolavello da dieci litri (di colore marrone), che potrà contenere esclusivamente avanzi di cucina, scarti di frutta e verdura, fondi di caffè, filtri di the e camomilla, fiori appassiti. Inoltre, gli abitanti del centro storico avranno a disposizione un quarto mastello di colore verde per la raccolta del vetro e dei metalli, materiali che il resto della cittadinanza potrà conferire all’interno delle campane stradali. Le attività commerciali e i condomini saranno invece dotati di cassonetti carrellati. 

La raccomandazione è di esporre il contenitore il giorno precedente la raccolta (nella fascia oraria che va dalle 22 alle 5), in base al calendario che ogni cittadino potrà consultare attraverso la brochure informativa che accompagna il kit.

Il servizio avrà un calendario differente in base alla distinzione tra centro storico e centro urbano e tra utenze domestiche e non domestiche.  A partire da martedì 7 aprile, presso il quartiere San Pio, sarà attivo il primo Info Point Monteco, che in questa fase avrà anche il compito di accogliere i cittadini assenti al momento della consegna del kit, ai quali verrà recapitata una cartolina nominativa per il ritiro del kit presso l’Info Point.

Monteco, inoltre, ha predisposto delle isole ecologiche al servizio dei cittadini. I rifiuti ingombranti potranno essere ritirati a domicilio su prenotazione online o telefonica. In merito ai vecchi cassonetti presenti in città, si provvederà a rimuoverli progressivamente fino al momento in cui la raccolta porta a porta sarà effettiva su tutto il territorio leccese.

Per facilitare la comunicazione con la cittadinanza, Monteco segnala il numero verde 800801020 e l’indirizzo e-mail comunicazione@montecosrl.it. È inoltre possibile conoscere in un clic l’attività dell’azienda sul territorio leccese. Il sito di riferimento è: www.lecce.montecosrl.it  

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleNiente accade per caso…
Next article#Amministrative2015. Novoli, centro destra diviso, centro sinistra confuso