27 Luglio – 3 Agosto: Green Europe, un progetto che sa di libertà.

0
461

A Novoli ci si occuperà della salute del pianeta, partendo dalla liberazione delle tartarughe marine.

Tartaruga“Green Europe: it starts from you!” questo lo slogan del nuovo progetto dell’Associazione GreenRope, che basandosi sui principi dell’educazione non formale, vuole partire appunto, da ogni individuo, perché “il pianeta siamo noi”.

Il progetto mira alla nascita e allo sviluppo della consapevolezza dell’importanza della preservazione delle risorse ambientali tra le giovani generazioni, per tutelare tutti insieme la salute della Terra.

“Green Europe” coinvolgerà 20 giovani dai 18 ai 25 anni provenienti da 4 Paesi Europei (Italia, Romania, Portogallo e Grecia), che dal 27 luglio al 3 agosto si impegneranno in 6 giorni di attività di gruppo, laboratori pratici sul “Riusa e Ricicla”, giochi di simulazione e di ruolo e workshop che riguarderanno lo sviluppo sostenibile. Il gruppo sarà locato a Novoli, al Centro Madonna di Lourdes, ma si sposterà per visitare il parco del Rauccio e per il workshop di Lunedì 29 luglio, che si terrà al negozio “Bottega del Mondo” a Lecce e che avrà come argomenti il fairtrade e lo slowfood.

Una delle più rilevanti attività di questa neonata associazione, sarà la partecipazione attiva alla liberazione di alcune tartarughe marine Caretta Caretta, salvate dal Centro Ricovero Tartarughe Marine del Parco Regionale del Rauccio.

I partecipanti istalleranno, inoltre, dei meccanismi di gps sugli animali da liberare per poter studiare le tartarughe marine durante la loro migrazione e poterle proteggere al meglio in futuro.

{loadposition addthis}

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleNel segno di Miccoli e Zigoni il Lecce fa 13 gol al Montecopiolo
Next articleASD Novoli: Scarcella e Indirli per sognare di volare alto