Ultimi fuochi: teatro al tramonto in luoghi segreti del Salento

0
35

Torna il festival ebdomadario dal 5 al 29 agosto 2020 a Spongano, Ortelle, Santa Cesarea Terme


Torna anche quest’anno nel Salento, Ultimi Fuochi Festival, il teatro e la musica in luoghi segreti immersi nella natura e illuminati dalla luce del tramonto, “quel brillio disperato e finale / che arrugginisce la pianura / quando il sole ultimo si è sprofondato.”(J. L. Borges), che mette in contatto la creazione contemporanea con l’anima più ancestrale del Salento coinvolgendo gli spettatori in un rito di condivisione della bellezza.

Nonostante le difficoltà del tempo che stiamo vivendo, non abbiamo potuto rinunciare a immaginare la terza edizione di Ultimi Fuochi Festival. Anche quest’anno costruiremo in luoghi segreti teatri che “non hanno pareti ma alberi”, palcoscenici di terra e cielo che dureranno il tempo di un tramonto o poco più ma resteranno impressi ancora per molto nella memoria degli spettatori e degli artisti che si lanceranno nell’avventura con noi. Gli spettacoli in programma raccontano l’ostinazione, la resistenza nel quotidiano, la fame di amore e di conoscenza, temi universali e senza tempo che ci toccano particolarmente in questo periodo assurdofanno sapere gli organizzatori, Alessandra Crocco e Alessandro Miele.

Resta la straordinaria collaudata formula delle edizioni precedenti: musica e spettacoli teatrali ad alto tasso emozionale in luoghi segreti al tramonto, piccoli scrigni di bellezza naturale scelti attraverso cura e ricerca.

Unica differenza, legata al post pandemia e alle prescrizioni e disposizioni in merito, l’assenza dei pullman per il trasporto al buio degli spettatori fino al luogo del debutto. Lo staff fornirà agli interessati, all’ultimo momento, gli indizi per raggiungere i luoghi in questione.

 “Per i momenti musicali di Ultimi Fuochi Festival, ho voluto coinvolgere tre delle voci e personalità più rappresentative del territorio salentino. Ogni sera incontrerò un’artista diversa, condividendo con lei e con il pubblico un viaggio nel quale la musica distrugge i muri del tempo e le barriere stilistiche e ci si ritrova finalmente a contatto con le proprie emozioni”, anticipa

Cristiana Verardo, direttrice artistica musicale.

Dopo il laboratorio a Spongano per gli under 35, dal 5 al 14 agosto, si va in scena il 16 agosto alle ore 19 con SONO SOLO UN UOMO – primo studio di Ultimi Fuochi Teatro. L’accoglienza musicale sarà a cura di Cristiana Verardo e Rachele Andrioli.

 16 agosto – ore 19 LUOGO SEGRETO

Musica
CRISTIANA VERARDO incontra RACHELE ANDRIOLI

Teatro
ULTIMI FUOCHI TEATRO

Sono solo un uomo – primo studio
Testo vincitore del concorso di drammaturgia sportiva SportOpera 2005 di e con Alessandro Miele e con i partecipanti al laboratorio

Assistente alla regia Alessandra Crocco
Produzione Ultimi Fuochi Teatro

Ultimi Fuochi Teatro presenta la prima tappa di studio per la creazione dello spettacolo “Sono solo un uomo”, un testo di Alessandro Miele in cui Roberto Baggio e Ulisse, un mito del calcio e un eroe classico, si fondono in un’unica figura: un uomo stanco alla fine di un viaggio, solo in un campetto di provincia o su una strada nel nulla, un posto dove fermarsi per ripercorrere una storia. Memoria e sogno si mescolano e le imprese calcistiche si trasfigurano nella guerra di Troia. Il guerriero armato di pallone affronta tempeste, infortuni, panchine, mostri mitologici o allenatori ostili, fino ad arrivare all’apice del successo senza mai cedere al canto delle sirene e restando lo stesso di sempre. Correrà fino allo stremo, vivendo ogni istante della sua avventura calcistica, mai domo, forse “fiaccato dal tempo e dal fato, ma duro sempre a lottare, cercare e trovare né cedere mai”.

Alessandro Miele e Alessandra Crocco iniziano il loro percorso artistico comune nel 2005 proprio in occasione della prima mise en éspace del testo “Sono solo un uomo” al Festival SportOpera di Napoli. In seguito, dopo aver fatto esperienze teatrali diverse, fondano la compagnia Progetto Demoni dedicandosi alla creazione di performance site-specific e di spettacoli per il teatro e all’ideazione di progetti come “La rivoluzione dei libri” e “Ultimi Fuochi Festival”.

Il laboratorio e lo spettacolo “Sono solo un uomo” rientrano nel progetto “Fuochi a margine” vincitore dell’Avviso Pubblico “Periferie al centro” promosso dalla Regione Puglia e coordinato dal Teatro Pubblico Pugliese.