Novoli Calcio, Mister Schipa: « Se avessimo avuto la possibilità di disegnarlo questo fine campionato, non saremmo riusciti a farlo più bello di questo».

0
750

Mr. SchipaÈ quasi tutto pronto a Novoli per la “Festa Rossoblu – A scuola di sport”.

Domenica 28 Aprile arriva la Gioventù Campi al Toto Cezzi, è l’ultima apparizione stagionale in casa per i rossoblù.

Gara importantissima, il Novoli è primo a sei punti dalla seconda, quindi basterebbe un punto per conquistare la matematica vittoria, meritatissima, del campionato.

L’Assessore allo Sport Pasquale Palomba insieme all’A.S.D Novoli, per l’occasione ha voluto fortemente, dopo aver creato la giusta sinergia tra scuola e scuola calcio, invitare tutti i bambini del comprensorio al Campo Sportivo.

Sarà un grande evento la gara di Domenica; il Toto Cezzi sarà vestito a festa e colorato da moltissimi tifosi.

Tutti uniti intorno all’undici di Simone Schipa, il giovane allenatore indicato da tanti addetti ai lavori come uno dei più interessanti strateghi salentini di calcio.

È proprio lui che abbiamo intervistato, facendogli raccontare le emozioni e le speranze di una settimana d’attesa irrefrenabile.

Eccolo in esclusiva per Paisemiu.com.

«Mister Schipa, siamo arrivati ai titoli di coda, una stagione partita sotto i migliori auspici anche se inizialmente sembrava che la sfortuna volesse essere l’unica protagonista».

«La stagione infatti non è iniziata bene, perché siamo stati bersagliati dagli infortuni. Noi abbiamo cercato sempre di fare il massimo in ogni situazione. Abbiamo stretto i denti fino a quando non abbiamo recuperato tutti gli effettivi. Il nostro campionato lo avevamo programmato per arrivare fino a Dicembre, per capire quale fosse la reale dimensione di questo torneo, per poi valutare quali fossero gli innesti giusti da fare. Non abbiamo mai pensato di non arrivare primi, abbiamo lavorato sempre duro per ottenere questo risultato».

«Bene Mister, nel mercato invernale, poi, la società ha rinforzato la rosa in maniera considerevole».

«Innesti giusti e importanti. Dal 16 Dicembre ad oggi abbiamo vinto 13 partite su 16, realizzando 37 gol: sono numeri importanti. Siamo passati dal quinto posto in classifica a sette punti dalla prima a capolista con 6 punti di vantaggio sulla seconda. Convinti che il lavoro alla lunga paga, siamo stati umili e in silenzio, anche grazie alla società che ci ha permesso di lavorare nel migliore dei modi. E ancora non abbiamo fatto niente».

«Manca solo un punto e poi si potrà festeggiare come avevi immaginato questo momento?».

«Se avessimo avuto la possibilità di disegnarlo questo fine campionato, non saremmo riusciti a farlo più bello di questo. Abbiamo l’opportunità di vincere di fronte alla nostra gente che è stata sempre splendida. Noi abbiamo fatto 30 partite in casa, ovunque i nostri tifosi ci hanno sostenuto. Glielo dobbiamo, questa è la loro vittoria. Fare questo regalo è il minimo sia a loro, sia alla società».

«Mister, questo però è il giusto premio anche per te e per i ragazzi che avete lavorato duramente per tutta la stagione».

«Effettivamente è vero, è quello che ci meritiamo perché abbiamo lavorato duro e abbiamo profuso impegno, dedizione e passione; i ragazzi sono stati il massimo. Meritiamo questo successo, speriamo arrivi Domenica. Non ci sentiamo ancora vincitori ma stiamo lavorando per esserlo».

«Quindi ci salutiamo dicendo che questa bellissima favola sta avendo l’epilogo più bello, anche se l’avversario è di tutto rispetto, la Gioventù Campi nelle ultime giornate ha dimostrato di esserci ancora per un posto ai Play off».

«Noi abbiamo sempre rispettato tutti gli avversari. Il Campi è una squadra che è stata per tanto tempo prima in classifica vincendo le prime otto partite, poi hanno avuto un calo, ma hanno tutte le carte in regola per fare i Play Off. Sarà una bellissima partita». 

{loadposition addthis}