Mister Corini alla vigilia di Venezia-Lecce: “Continuiamo a correre, sarà uno scontro diretto importante”

0
16
Corini

Lecce – Neanche il tempo di festeggiare che già si ritorna in campo. Domani i giallorossi saranno in Laguna per affrontare il Venezia per l’ennesimo scontro diretto della stagione. Visto lo scarso tempo di recupero, tante sono le defezioni e gli acciacchi. Mister Corini ha parlato in conferenza stampa delle condizioni dei suoi ragazzi: “Oltre ad Adjapong e Borbei, saranno assenti Meccariello, per squalifica, e Calderoni, Monterisi e Paganini alle prese con il recupero della condizione fisica. Coda, durante la gara contro il Chievo, ha preso una botta al polpaccio, lo valuteremo anche domani. Mi prenderò tempo fino a domani per decidere chi sarà della gara tenendo conto chi ha recuperato meglio“. Il mister ritorna sulla gara contro il Chievo: “Credo che abbiamo impostato bene anche il secondo tempo, nonostante gli episodi contro. Devo dire che, in alcune situazioni, ci siamo complicati la vita da soli. In questo campionato, gli episodi possono fare la differenza. Dobbiamo crescere per evitare di subire stravolgimenti in corso della gara che potrebbero inficiare il nostro cammino. A questo punto della competizione, l’errore potrebbe essere determinante“.

Il Venezia è una diretta concorrente ed un osso duro da affrontare: “Ha giocatori forti come Aramu e Forte. È una squadra ben organizzata con una buona solidità difensiva. Siamo coscienti dell’importanza della gara. La squadra di mister Zanetti è una di quelle che ha ottenuto i risultati migliori nel girone di ritorno. Ha subito degli episodi che non l’hanno premiata ma ha tutte le carte in regola per lottare per la promozione“. L’aria in casa giallorossa sembra cambiata: “Stiamo raccogliendo quanto seminiamo. Contro Pescara ed Entella abbiamo prodotto tanto senza ottenere il risultato sperato. La statistica ci dice che anche quando non abbiamo vinto, abbiamo prodotto gioco e occasioni da gol, la strada era quella giusta. Siamo entrati in un periodo di gare ravvicinate. Il nostro obiettivo è vincere per avvicinarci al nostro obiettivo. Sappiamo che molto passerà da queste due trasferte. Quella di Venezia sarà una tappa importante anche perchè si tratta di uno scontro diretto. Mentalmente, scenderemo sempre per vincere“.

La squadra sembra in forma e sempre costante, fisicamente parlando, per tutto l’arco della gara: “Lavoriamo sulla condizione fisica perchè alimenta quella mentale. Lavoriamo in questo senso. Nella partita contro il Chievo, abbiamo messo in atto le nostre idee, il nostro modo di fare calcio. Per mettere in atto questo spartito ci vogliono qualità, dedizione, pazienza e qualche rischio calcolato. Non è semplice perché si tratta di meccanismi da provare in allenamento. Il primo gol è frutto della nostra essenza. Così come il quarto, realizzato dopo sedici passaggi. Accettare il rischio considerando che i vantaggi superano i possibili svantaggi“. Il Lecce manca un po’ sui calci da fermo: “Siamo stati pericolosi contro la Reggiana con Coda e con Henderosn. Abbiamo Mancosu, bravo e capace in questo. Lavoriamo molto in settimana anche perchè è un fattore a cui tengo“.

Nell’ultimo periodo, mister Corini ha scelto Henderson come trequartista: “A me piace tantissimo Mancosu, giocatore dalle qualità indiscusse che dà del tu al pallone e si sacrifica per i compagni. Henderson ha delle caratteristiche diverse, molto duttile e ci sta dando tanto in termini di quantità e qualità. Hjulmand è stato bravo ad inserirsi. Pronto sin da subito con grandi qualità tecniche e tattiche“. Nell’ultima gara, si è rivisto anche Pettinari, giocatore mai esploso in maglia giallorossa che, in questo campionato, vuole dire la sua: “La sua storia qui è nota. Abbiamo lavorato tanto su di lui perché sapevamo quanto potesse dare alla squadra e quanto poteva essere utile nel nostro tipo di calcio. Abbiamo avuto fiducia e lui la sta ripagando alla grande, da qui alla fine ci sarà una grossa mano”. Infine, un commento su Maggio: “Il Direttore Corvino ha preso il migliore in quel ruolo. Professionista serio e tanta forza mentale, questo gli permette di fare grandi prestazioni nonostante l’età. È diventato un elemento fondamentale per questa squadra“.

Avvocato e, in passato, anche conduttore radiofonico. Ama il calcio e la sua squadra del cuore: il Lecce. Ha già svolto, negli ultimi due anni, la corrispondenza sportiva per alcune testate giornalistiche online.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleSilvio ed Eleonora: una brillante sinergia di tradizione e innovazione
Next articleIl diario personale è vintage?