Lecce, carbone nella calza: con la Vigor Lamezia è 3-3

0
186

Lecce – Nella prima uscita ufficiale, il nuovo Lecce firmato Dino Pagliari non raccoglie più di un punto contro una modesta Vigor Lamezia e porta a casa una calza con pochi dolci e tantissimo carbone. Se l’attacco che finalmente vede Moscardelli supportato da capitan Miccoli gira bene, a non convincere è la difesa che, con una serie di errori clamorosi, ha semplificato non di poco il lavoro della squadra ospite guidata da mister Erra.

Già dopo due minuti sono gli ospiti che, alla prima occasione, passano in vantaggio con Del Sante quando Filipe Gomes sbaglia un retropassaggio, Donida non interviene e l’attaccante biancoverde scappa in area di rigore per battere Caglioni. L’immediato svantaggio è un brutto colpo per il Lecce che ci mette un po’ per riorganizzare le idee e prova a raggiungere prima con Moscardelli e poi con Miccoli ma, mentre il bomber romano non inquadra lo specchio della porta, il Romario del Salento si fa respingere un bolide dalla difesa avversaria.

Con il passare dei minuti il Lecce cresce ma i calabresi difendono ordinatamente e il goal arriva solo al trentanovesimo da palla inattiva quando Miccoli regala al Via del Mare una punizione delle sue che batte Rosti e frutta al Lecce il vantaggio con cui si chiude il primo tempo che, in chiusura, vede gli ospiti rimanere in dieci per l’espulsione di Puccio.

Il secondo tempo inizia con Rossini che nella Vigor Lamezia prende il posto di Catalano mentre nel Lecce tornano in campo in campo gli stessi undici del primo tempo. Dopo dieci minuti, però, Pagliari vuole più freschezza in fase propositiva e inserisce Checco Lepore al posto di Carrozza. Passano pochi minuti ed è lo stesso calciatore leccese doc a firmare il tanto atteso goal che vale il vantaggio e a correre sotto la sua curva per raccoglierne l’abbraccio.

La gioia, però, dura solo quattro minuti e la Vigor Lamezia trova subito il nuovo pareggio con Malerba che salta l’immobile difesa giallorossa e insacca. I padroni di casa non ci stanno a mollare e trovano il nuovo immediato vantaggio quando Moscardelli, con una bella girata di testa, devia in rete un cross di Lepore.

Il risultato sembra incanalato verso una vittoria giallorossa ma, a due minuti dal termine, Held scaraventa il pallone in rete gelando il Via del Mare e un Lecce che, ancora una volta, non riesce ad approfittare dei passi falsi delle squadre che lo precedono in classifica. 

{loadposition addthis}

Redattore Paisemiu.com

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleLecce-Vigor Lamezia: le pagelle: Lepore spacca-match, disastro Donida
Next articleL’analisi: Lecce, i perché dell’impossibile