Il Lecce “Reclama” contro l’ingiusta ammenda

0
492

Lecce U.S.

La mobilitazione dei tifosi prima e le dichiarazioni del D.G. del Carpi, Giuntoli, hanno indirizzato la società U.S. Lecce a preparare un reclamo alla Corte di Giustizia Federale, avverso l’ammenda di euro 6.000, decretata dal Giudice Sportivo per cori inneggianti discriminazione razziale nei confronti di un avversario, per l’esattezza Arma, durante la partita contro il Carpi.

Si è arrivati a tale decisione perché questa multa si ritiene ingiusta. Tale decisione è stata presa al fine  di tutelare e difendere la dignità e l’immagine di una tifoseria e di una intera città, che si è sempre contraddistinta per l’accoglienza, la civiltà e il rispetto verso tutti.

{loadposition addthis}

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleSi stava meglio quando si stava peggio ?
Next articleL’omertà sul Divo