Gustinetti suona la carica: “Regaliamo questa gioia ai tifosi!”

0
430

Elio GustinettiDopo Giacomazzi che ha parlato ieri, oggi è stato il turno della consueta conferenza prepartita di Elio Gustinetti che si è presentato nella sala stampa del Via del Mare al termine dell’ultima (comunque vada) seduta di rifinitura della stagione. 
Mister Gustinetti è il terzo allenatore che ha preso posto sulla panchina giallorossa quest’anno e, nonostante la sua avventura sia cominciata da pochissimo, si trova già alle prese con quella che, per la piazza, è una delle partite più importanti degli ultimi anni. In ballo c’è il destino di una squadra che a settembre partiva come favorita assoluta per la vittoria del campionato e, pur essendo arrivata seconda, domani si gioca la promozione in serie B contro quel Carpi che è, si, arrivato terzo classificato con 10 punti di ritardo dai giallorossi ma, sempre ai giallorossi, ha lasciato un solo punto in tre partite.

Doppia impresa, quindi, per il Lecce: si tratta di raggiungere l’obiettivo della promozione ma, per arrivare vincitori a questo traguardo, si deve sfatare prima un tabù. La truppa giallorossa a cui è affidato questo compito conta delle assenze importanti tra cui spicca Martinez che, da quando è arrivato, si è rivelato una delle poche certezze, a centrocampo non saranno della partita Zappacosta (infortunato) e Memushaj (squalificato) mentre, in attacco, mancheranno Pià e Jeda. 
Al di là delle assenze, però, il Lecce è un gruppo di valore assoluto e lo stesso mister ha sempre sottolineato l’importanza dell’aspetto mentale nell’approccio alle partite. Da questo punto di vista Gustinetti tranquillizza tutti: “Da quando sono arrivato, i ragazzi si sono messi a totale disposizione e ci teniamo a regalare la serie B a questi tifosi che la meritano. In questa settimana hanno lavorato tutti sodo e speriamo che siano dalla nostra parte anche gli episodi che spesso ci hanno penalizzati. Non è importante la tattica e la tecnica ma soprattutto le motivazioni: mi aspetto che domani scendano tutti in campo con molto impegno”.

Se prima di domenica scorsa il Lecce aveva due risultati a disposizione, ora ha un solo imperativo: vincere senza perdere la concentrazione ed evitando di prendere goal: “Il Carpi ha due risultati su tre ma il pubblico sarà fondamentale. Dovremo fare una partita perfetta perché a Carpi il semplice giocare bene non è bastato. Non dobbiamo andare allo sbaraglio ma dobbiamo segnare: dobbiamo abbinare, insomma, aggressività e attenzione. Mi aspetto che la squadra rimanga unita perché si perde e si vince insieme”.

Nonostante le assenze importanti e il solo risultato a disposizione, il Lecce potrà contare sull’aiuto del suo pubblico che, proprio domenica, conterà il record stagionale di presenze. Lo sa bene il buon Elio: “Ho giocato spesso a Lecce da avversario e so che il pubblico leccese è fondamentale. Ricordo una partita in cui vincevamo 2-0 e alla fine abbiamo perso 3-2 anche per l’aiuto dei tifosi giallorossi. Quando sono arrivato speravo di giocare le finali, ora penso non ci sia nulla meglio di giocarle di fronte al nostro pubblico. Al termine della partita, chi vincerà avrà meritato di andare in serie B”.

Un’ultima battuta il mister l’ha rilasciata su Chevanton: “Non sono io a dover dire quanto può giocare. Posso solo dire che la motivazione per un calciatore è tutto: può farti correre e non farti sentire il dolore”.

Al termine della conferenza stampa è stata diramata la lista dei convocati che è la seguente:

Portieri: Benassi, Bleve.
Difensori: D’Ambrosio, Diniz, Esposito, Fatic, Ferrario, Tomi, Vinicius.
Centrocampisti: Vanin, Bogliacino, De Rose, Giacomazzi.
Attaccanti: Bustamante, Chevanton, Chiricò, Falco, Foti, Malco

 {loadposition addthis}

 

Redattore Paisemiu.com

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleGiacomazzi:”Ci giochiamo tutto in 90 minuti”
Next articleLa Turchia e la sua europeizzazione