Novoli, Gianni Nestola: «Viviamoci questo splendido presente»

0
678

gianni nestolaNovoli (Le) – Gianni Nestola, arcigno difensore dai piedi buoni, il centrale di ferro, l’uomo cercato e voluto nel mercato di Dicembre, scelta risultata azzeccatissima dallo staff di Francesco De Pascalis.  Lo abbiamo ascoltato in esclusiva per Paisemiu.com: 

«Sei arrivato a Novoli dal Maglie a Dicembre, sei stato presentato come un grande acquisto e così è stato, quali motivazioni ti hanno fatto ritornare in una piazza in cui eri già stato».

«Novoli per me è come una seconda casa, ho scelto di scendere di categoria perché c’era un progetto importante. Abbiamo sempre giocato per i tre punti, abbiamo fatto grandi sacrifici per arrivare fino a qui. Ancora nulla è deciso, anche se abbiamo a disposizione due risultati su tre, giocheremo contro il Campi per vincere e regalare la gioia ai nostri tifosi».

«E questo momento? Come lo avevi immaginato? È una domanda che stiamo ponendo a tutti i tuoi compagni».

«Non c’è nulla di più bello che vincere di fronte al proprio pubblico, di fronte a questi tifosi che non conoscono barriere e dovunque ci hanno seguito e fatto sentire in casa. Conquistare la promozione qui al “Toto Cezzi” è quanto di più bello potesse capitarmi quest’anno. Quando sono arrivato il Novoli era quinto a sette punti mentre ora affrontiamo il Campi così come sappiamo, immaginate un po’ l’orgoglio e la felicità per questo traguardo che stiamo per tagliare».

«Un messaggio per i tifosi?».

«Grazie di tutto ragazzi e mi raccomando accorrete numerosi, abbiamo bisogno di voi».

«Prima di salutarci, progetti per il futuro?».

«Ora pensiamo a vincere domenica. Ad Agosto parleremo di futuro. Ora viviamoci questo splendido presente».

 {loadposition addthis}

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleDonata Mele
Next articleNovoli. Antonica: «È da un anno che sogno di vincere il campionato di fronte ai miei tifosi».