Lerda: “Giocheranno uno o due giovani”

0
877

Franco LerdaSquinzano (Le) – Franco Lerda si è presentato in Sala Stampa a Squinzano subito dopo l’allenamento di rifinitura prima della partenza per Grosseto, dove il Lecce domani affronterà i padroni di casa per la Coppa Italia. Il tecnico di Fossano lascia a casa molti titolari e imbottisce la prima squadra di Berretti:

“Domani schiererò una formazione nuova, sono indeciso sul modulo, partiremo o con il 3-5-2 o con i 4 a scalare come le ultime uscite. Uno o due berretti scenderanno in campo, gli altri che giocheranno sono quelli che hanno riposato domenica e hanno bisogno di minutaggio tra cui Bencivenga, Vinetot, Sacilotto, Rullo, Sales e forse Doumbia e Zigoni.

Chi scenderà in campo sarà motivato a fare bene. Il Grosseto è uan squadra importante, domenica hanno vinto a Salerno meritatamente e vincere lì è sempre difficile. È una squadra compatta e d’esperienza. Ora pensiamo alla Coppa Italia, ci tengo, poi penseremo al Campionato. Miccoli? Rimane a casa, dovrebbe recuperare per domenica. Ma oggi non c’è, ne riparliamo quando ci sarà”.

Tra i convocati c’è il novolese Leandro Versienti, giovane ’96, reinventato esterno destro difensivo da Matteo Lauriola, siederà in panchina in una gara ufficiale, insieme a lui faranno parte della spedizione gli altri Berretti Chironi, Guadalupi, Monaco, Montinaro, Risolo e Cicerello.

Di seguito l’elenco completo dei convocati:

PORTIERI: Bleve, Chironi

DIFENSORI: Bencivenga, Nunzella, Risolo, Rullo, Sales, Versienti, Vinetot

CENTROCAMPISTI: Guadalupi, Melara, Monaco, Montinaro, Sacilotto, Salvi

ATTACCANTI: Cicerello, Doumbia, Zigoni

{loadposition addthis}

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleRandagismo, nuova nomina nell’Unione dei Comuni del Nord Salento
Next articleTragedia a Porto Cesareo: surfista di Bari annega trascinato dal kite