A Leverano va in scena lo spettacolo “Tutti i miei cari”

0
497

Locandina Tutti i miei cariLeverano (Le) – Anteprima nazionale, il 21 Marzo e 22 Marzo alle 21, nella sala Federico II, in via Veneto, per  lo spettacolo “Tutti i miei cari”. Il regista e attore Francesco Zecca ha deciso di regalare, al suo paese natio, un’anticipazione dello spettacolo che sarà in prima nazionale il 27 Marzo al Teatro delle Temperie di Calcara a Bologna. 

Il Testo di “Tutti i miei cari” si basa sulla vita e sulle opere di  una donna straordinaria, Anna Sexton (1928-1974) vincitrice del Premio Pulitzer per la poesia nel 1966. Questa casalinga, moglie e  madre di due figlie, ha convissuto sin da giovane con l’irrequietezza del suo essere. Una vita alla ricerca di equilibrio e stabilità, ottenuti solo con la scrittura. Tra alcol, sonniferi ed attacchi di panico, la sua anima ha coltivato dolore finchè non ha deciso di comunicarlo agli altri. Anna si sentiva un’ “inetta”, inadatta alla società nella quale viveva e della quale lei rifiutava la falsità ed il perbenismo.

La sua poesia comunica un universo, quello femminile, pieno di battaglie quotidiane: paure, soprusi, abusi e desideri che vagano senza sosta in attesa di realizzazione. 

“Tutti i miei cari” è scritto dalla sceneggiatrice Francesca Zanni, lo spettacolo vanta attori come Francesco Zecca – tornato a Leverano dopo diversi successi a livello nazionale – e Crescenza Guarnieri, attrice, originaria di Monopoli, che sin da piccola ha desiderato condurre i suoi spettatori in un mondo, quello teatrale, ricco di luci e ombre. I costumi sono  di Gabriele Corbyons, realizzati da Rossorame (Bruno Simeone e Daniele Del Genio).

Ecco un piccolo assaggio dello spettacolo, in un estratto che verrà recitato dalla Guarnieri:

“Capisco quello che mi chiedete, trovo la risposta ma poi la perdo e inizio a cercarla nella testa e cado in un temporale di parole che mi trascina in un pozzo, dal quale non riesco a risalire.
Ho dentro qualcosa che non sa come organizzarsi, che non riesce a vedere nient’altro che quello che gli hanno insegnato a vedere.
Come devo essere, io, per andare bene.
Quale traguardo devo raggiungere, per essere come gli altri.
Le domande mi spingono a calci verso quel traguardo, ma io mi perdo, rallento, inciampo… cado… Io non lo so fare, quello che volete voi”.

Anna Sexton è una donna attuale, ecco perché “Tutti i miei cari” è uno spettacolo imperdibile.

{loadposition addthis}

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleLecce-Aversa Normanna: le pagelle. Uno-due Mosca, positivo Beduschi
Next articleNelle giornate del FAI, gita fuori porta per visitare le bellezze aperte al pubblico