A Cellino S.Marco la musica e il Salento uniti nel concerto ‘Lirica e Salentinità’

0
587

Autunno CellineseCellino San Marco (Br) – Si terrà domenica 20 novembre a Cellino San Marco ‘Lirica e Salentinità’, un concerto in cui, come il nome stesso suggerisce, la musica incontra l’animo salentino.
Ad organizzare l’evento, l’associazione ‘Il Bel Canto’, con il patrocinio dell’amministrazione comunale del paese brindisino, del Gal Terra dei Messapi e della locale Pro Loco.  Quello in programma è il secondo degli appuntamenti della rassegna  “I Concerti del  Palazzo”, realizzata all’interno di un progetto che il Comune di Cellino S. Marco sta attuando sul territorio con il nobile intento di incrementare il turismo rurale.

Altro obiettivo della serata è quello di regalare piacevoli momenti musicali di alto livello, dando allo stesso tempo risalto al significato e all’importanza della canzone popolare salentina, quella canzone che tanto fu declamata e cantata dai grandi Tito Schipa e Franco Perulli, tenori leccesi di indiscussa fama internazionale del primo trentennio del ‘900.
Ad  esibirsi sul palco due giovani promesse della lirica italiana, ossia il tenore Luigi de Lorenzo  ed il baritono Andrea Scigliuzzo, insieme alla potente e bella voce del soprano Lorella Tafuro, presidente dell’associazione ‘Il Bel Canto’ ed interprete ormai da svariati anni, sia in Italia che all’estero, delle più celebri eroine del repertorio operistico.
Tra i brani in programma famose arie da camera, canzoni classiche italiane, napoletane e appartenenti alla tradizione popolare salentina. Un repertorio ideato appositamente per evidenziare il legame importante, e spesso molto trascurato, tra la musica lirica e gli usi e i costumi caratteristici del popolo del Salento.

Interverranno, durante la serata, il prof. Pietro Caprioli e il Maestro Mario Cananà, i quali argomenteranno sulle analogie tra la civiltà contadina e borghese e lo stile musicale e canoro della canzone popolare degli anni trenta del ‘900. Il tutto darà vita a un excursus in un vissuto ormai lontano di vita rurale e non solo, riprodotto in uno spazio musicale melodioso.

Farà da sfondo all’evento la collezione composta dalla raccolta di dati, informazioni ed illustrazioni operistiche curata dal prof. Vitantonio Pastore.