Salento & Dintorni – Osè, ma solo nel nome … Una fontana … femmina

0
47

Nel bel quartiere brindisino del Casale, verdeggiante e placidamente affacciato sul seno di Ponente del porto, c’è un altro luogo singolare, frequentato dai Templari, per i quali Brindisi era tappa di pellegrinaggio verso la Terra Santa e punto di partenza via nave per le Crociate, luogo singolare soprattutto nel nome: la Minnuta.

La Minnuta, all’incrocio della via consolare Traiana con la via Provinciale per San Vito e il nucleo urbano della Città, è anche nota come Fontana di Tancredi e fu costruita, sui resti di una preesistente fontana d’epoca romana, nel 1192, in onore delle nozze tra Ruggero, figlio di Tancredi, e la principessa Irene, figlia di Isacco imperatore di Costantinopoli.

L’acqua di questa fontana, la cui sorgente sgorgava nel parco di Monsignor Arcivescovo Perlas, non serviva soltanto ad abbeverare i cavalli dei Crociati diretti in Terra Santa o per irrigare i vicini giardini, ma era considerata ottima dai medici e veniva somministrata agli ammalati.

La Minnuta, poco distante da Ponte grande, è un esempio di architettura normanna del XII secolo e rimane un segno distintivo della Brindisi più sana, più tradizionale, perché Minnuta in brindisino deriva da “menna” o “minna”, ossia seno; Minnuta sta a indicare il fascino e l’intimità del seno femminile abbondante e florido, così come florida ed accoglientemente femmina è oggi la Città. Poco più a valle della fontana vi è sempre un rigagnolo di acqua, che inumidisce la strada e la parete in blocchi di carparo, sgorgando dalla collinetta della Minnuta, che è oggi un quartiere abbastanza elegante, verdeggiante e residenziale, ‘presidiato’ da una Chiesa dalla forma sinuosa e insolita, dedicata a San Leucio, primo Vescovo di Brindisi, che attraverso un grande ovale, alto circa 11 metri, accoglie nel presbiterio una grande croce latina, trasparente, che tutti possono intravedere da via del Lavoro.

Avvocato Patrocinante in Cassazione Giudice Onorario Tribunale Brindisi Conciliatore Spec.to consumo e bancario

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleEsplode la fabbrica di fuochi d’artificio ad Arnesano, muore diciannovenne
Next articleIl fisco incostituzionale