La Musa di Porto Cesareo: eleganza, moda e tanti ospiti

0
875

SfilataPorto Cesareo (Le) – Si è tenuta ieri sera in piazza Nazario Sauro, a Porto Cesareo, la quarta edizione della manifestazione “La Musa”, un premio alle eccellenze del territorio in campo non solo artistico, ma anche culturale.

A presentare una delle serate più attese dell’estate cesarina, come per la passata edizione, il salentino Giovanni Conversano. 

Hanno sfilato in passerella, sotto lo sguardo di centinaia di persone accomodate ai piedi della maestosa Torre “Capitana”, elegantissime indossatrici valorizzate dalle selezioni di alcune delle aziende più in voga del territorio. Dalla moda mare, passando per le preziose creazioni di gioielli, sino agli abiti da sposa: il pubblico ha potuto deliziare il suo sguardo e farsi anche un’idea di stile per look quotidiani e occasioni importanti da vivere nel prossimo autunno-inverno. 

Numerose anche le premiazioni, durante la serata, a diversi ospiti: Marco Adamo e Daniela Vantaggiato, due giovani salentini di recente divenuti popolari grazie al reality di canale 5 “Temptation Island“; Antonio Camilli, frontman del gruppo “La Gente“, divenuto noto ai più in seguito alla partecipazione ad “Amici 2014“, che proprio ieri sera ha voluto regalare al pubblico alcuni brani tratti dal loro ultimo album.

Assenti per impegni professionali, i premiati Antonio Maggio, ex Aram Quartet e vincitore delle giovani proposte a Sanremo, e Davide Mogavero, giovanissima scoperta ai tempi di X Factor e concorrente di “Amici” di Maria De Filippi. Entrambi hanno voluto scusarsi e salutare il pubblico di Porto Cesareo con due affettuosi videomessaggi.

{gallery}Gallerie/musaportocesareo{/gallery}

Musa incontrastata della passerella, la top model bresciana naturalizzata salentina, Giada Pezzaioli, vincitrice del titolo di “Miss Mondo” nel 2010 che vanta partecipazioni a kermesse internazionali sfilando per le firme più prestigiose del momento.

Ciliegina finale sulla torta, come ogni anno, lo show moda pensato ed eseguito dalla haistylist della marina ionica, Melissa Resta, che quest’anno ha “creato” in diretta la “Dea del Mare“. Elementi semplici e “poveri” presi in prestito al mare e alla pesca, principali risorse economiche e capisaldi della cultura e del turismo di Porto Cesareo, rametti di giunco intrecciati come da anni ormai a formare una “nassa”, sono diventati protagonisti immediati dell’evento; un cappello che ha impreziosito un abito da sera realizzato con l’applicazione di foglie e fiori. 

La Musa di Porto Cesareo quest’anno ha anche ricevuto il patrocinio della Regione Puglia: ieri sera, a fare gli onori di casa sul palco con l’assessore regionale Sebastiano Leo, soltanto la consigliera comunale Tania Piccinno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleNovoli, approvato il PAES
Next articleViolento temporale nel Salento: si contano i danni