Igam S.p.a., trent’anni di successi tutti da festeggiare

0
159
IgamIl 2016 è l’anno della Igam S.p.a., una delle più famose aziende di riferimento nel settore dell’intimo uomo-donna-bambino in Europa e che, proprio in questi giorni, festeggia il suo trentesimo compleanno.
Nel 2012 l’azienda era passata totalmente sotto il controllo della famiglia di Antonio Di Gennaro e dei suoi figli, Sabino, Angela e Dora, pronti, questi ultimi, ad investire tutta la loro freschezza imprenditoriale e la loro energia per stare al passo coi tempi e non subire i mutamenti del mercato, i cui scenari sono sempre più imprevedibili e per niente scontati.
La vision dei prossimi anni punta, dunque, proprio sull’innovazione mirata all’allargamento della produzione in senso orizzontale: Nottingham, Bimbissimi, NTG Sport, Sergio Tacchini e In-Up sono i marchi con cui l’azienda si presenta sul mercato con una profondità ed ampiezza di assortimento unica nel settore. L’ultimo marchio nato è QBO’ Unerwear, un brand destinato al canale dettaglio oltre che ad una “platea” di consumatori più internazionale. 
Un traguardo che merita una festa di tutto rispetto. Per questo l’azienda ha organizzato un party speciale per il prossimo 23 settembre. Il nome della location è ancora tenuto “sotto chiave”. Sono invece già noti alcuni degli invitati della serata a partire dalla madrina che avrà il volto della conduttrice Roberta Morise. Ad arricchire la bellezza della serata ci sarà anche Claudia Andreatti, eletta Miss Italia 2006. In un party così speciale non poteva mancare un ospite come Alfonso Signorini, vero e proprio Re della mondanità e del gossip.  
Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleMercato immobiliare: ripresa?
Next articleUn murales per raccontare la storia di San Pancrazio ai bambini. L’opera è realizzata dal pittore francavillese Mino Di Summa