Scuole salentine più sicure: Minerva firma provvedimenti per oltre 2 milioni di euro

0
40

Quattro provvedimenti per un totale di 2 milioni e 100mila euro di investimenti per istituti superiori del Salento: sono i numeri che danno l’idea di come la Provincia di Lecce continua a muoversi in tema di edilizia scolastica e di opere pubbliche.


Lecce – Dopo l’impegno dello scorso luglio di 2 milioni e mezzo per cinque istituti scolastici e a pochi giorni dall’inizio delle scuole, il presidente Stefano Minerva ha varato provvedimenti che approvano in via definitiva progetti di lavori sulle scuole provinciali, al fine di garantire la sicurezza degli edifici.

In dettaglio si tratta di 400mila euro per l’IISS “Costa Galilei” di Lecce, di 400mila euro per il Liceo Classico Linguistico “Virgilio” di Lecce, di 200mila euro per l’IISS “Don Tonino Bello” sede di Alessano per lavori di rafforzamento e consolidamento di opere strutturali. Questi interventi verranno realizzati grazie a fondi Miur, intercettati dalla Provincia.

Ed ancora, 1 milione e 100mila euro per l’IISS “Moccia di Nardò: in questo caso i lavori saranno per il completamento della struttura e per l’adeguamento antincendio e antisismico. Per questo intervento i fondi sono 700mila del Miur e 400mila della Provincia, già stanziati in Bilancio.

Il presidente della Provincia di Lecce Stefano Minerva dichiara: “La salvaguardia del patrimonio scolastico provinciale è una priorità assoluta nella nostra azione di governo. Coerentemente con quanto affermato nelle Linee programmatiche presentate all’inizio del mandato, continuiamo a lavorare per dare vita a interventi concreti di riqualificazione degli edifici scolastici del Salento. Il nostro obiettivo è rendere le scuole più sicure e funzionali, perché questo significa, da un lato, garantire ai nostri giovani il diritto allo studio e alla formazione e, dall’altro, consentire a tutto il personale scolastico, docente e non docente, di svolgere al meglio il loro fondamentale ruolo”.

Il consigliere provinciale Ippazio Morciano, delegato ai Lavori pubblici, Patrimonio, Edilizia scolastica e sismica aggiunge: “Occorre monitorare costantemente le scuole di nostra competenza, avvalendoci del prezioso contributo dei dirigenti scolastici e degli studenti”.

“Sollecitare gli uffici, coadiuvarli e vigilare affinché gli iter amministrativi si concludano nel più breve tempo possibile: è così che stiamo raggiungendo traguardi rilevanti, con numeri e risorse importanti in campo”.

“Stanziati questi oltre 2 milioni di euro, con l’aggiudicazione provvisoria dei lavori già prevista entro il 15 ottobre, giungeranno a breve nuove misure destinate ad un’unica priorità: la sicurezza dei nostri giovani”, conclude Morciano.