Passaseo (MRS): “Case popolari, biglietto da visita inaccettabile per Salve”

0
31
“Salve ha bisogno di decoro, sicurezza, e pulizia e ci duole doverlo sottolineare ma ci sono zone in una situazione di degrado preoccupante. Entrando nel paese dalla strada di Presicce-Acquarica lo sguardo non può fare a meno di incrociare un lotto di Case Popolari e notare un edificio fatiscente. Lungo i viali ci sono dei coperchi semiaperti di fosse biologiche per la raccolta dei liquami, sono piene zeppe e l’odore è nauseabondo. L’allaccio della fogna non è mai avvenuto. Da evidenziare anche le griglie completamente aperte dei pozzi luci che si affacciano sul piano seminterrato, sono pericolosissime perché esiste il serio rischio per la caduta delle persone, soprattutto dei bambini. Da notare anche l’anomalia sul perimetro del piazzale dove, oltre all’incuria e la mancata manutenzione del verde, qualche inquilino si è costruito il garage con container in ferro, che sono praticamente dei gabbiotti in lamiera attaccati uno con l’altro: creano uno spettacolo indecente e non presentano nessuna forma di sicurezza”.
Lo dichiara Nicola Passaseo, Consigliere comunale e coordinatore cittadino del MRS di Salve che aggiunge: “Dunque per chi entra a Salve da ovest questo è il biglietto da visita del nostro paese: uno scempio.
Attenzione però, perché entrando a Salve da est e cioè da Morciano di Leuca si nota un secondo lotto di Case Popolari ed il degrado della struttura è spaventoso, nonostante degli interventi effettuati prima della stagione estiva appena terminata. È stato effettuato qualche rattoppo sui muri ma non su tutti e si possono notare crepe e ferri coperti dalla ruggine, sui muri d’attico mancano i coprimuri, staccanti via dagli eventi climatici qualche anno fa e che non sono mai stati ripristinati, la conseguenza è che l’acqua piovana penetra nei muri. La situazione è alquanto disdicevole e merita la massima attenzione. Chiediamo dunque a chi ne ha la competenza e la responsabilità di intervenire immediatamente per mettere in sicurezza i due lotti rendendoli dignitosamente abitabili. Salve non è l’ultima ruota del carro e merita attenzione”.