Dall’altra parte dello scranno

0
486

M. ManiglioSquinzano (Le) – Comincia il nostro viaggio alla conoscenza dei capigruppo di tutte le forze politiche presenti in seno al consiglio comunale di Squinzano.
Nostra interlocutrice è la consigliera Mimina Maniglio, capogruppo del Partito Democratico, cui abbiamo chiesto di raccontarci in sintesi i punti salienti che hanno caratterizzato il dibattito avuto luogo proprio il 31 gennaio scorso. Un’assise comunale, peraltro, caratterizzata dalla significativa assenza dell’azienda preposta alla rendicontazione stenografica della seduta.

Primo punto preso in considerazione è stato quello inerente al PALAZZETTO dello SPORT e dello SPETTACOLO (via dei Muratori).

“Alla mia interrogazione del 24.11.2014 con la quale chiedevo di sapere come l’amministrazione intendesse procedere al recupero del palazzetto dopo i danni significativi riportati dalla struttura in seguito ad eventi atmosferici”, ci illustra la consigliera Maniglio,” il Sindaco ha fatto presente che, con ordinanza n. 08/2014 del 30.01.2014, è stato affidato l’incarico alla ditta RUBNER HOLZBAU SUD per la progettazione e la realizzazione delle opere necessarie a mettere in sicurezza  la struttura e per dotarla dei necessari certificati di collaudo ed agibilità. La spesa si dovrebbe aggirare intorno a 80/90 mila euro.”

Altro punto di discussione è stato il conferimento della CITTADINANZA ONORARIA ai minori stranieri.

“È un gesto simbolico con cui accogliamo i nostri bambini stranieri nella comunità squinzanese. Le diversità culturali e religiose rappresentano infatti una straordinaria ricchezza e un’opportunità di crescita molto importanti per tutta la città. La delibera è stata approvata all’unanimità (anche se con qualche mugugno della maggioranza). Personalmente ritengo sia necessario cambiare la legge sulla cittadinanza: sono convinta che chi nasce in Italia debba essere cittadino italiano. A margine della discussione ho annunciato che come Partito Democratico a breve proporremo l’istituzione del registro delle Unioni Civili anche nella nostra città.”

Ultima questione presa in considerazione durante il consiglio comunale è stata quella riguardante il REGOLAMENTO PER IL COMMERCIO SULLE AREE PUBBLICHE NELLA MARINA DI CASALABATE.

“Già nel 2013 il PD non mancò di rilevare in C.C. come l’istituzione del mercato “in via sperimentale e momentaneo” fosse un atto illegittimo. Pensavamo che otto mesi fossero sufficienti a preparare una proposta di piano commerciale e che venisse portato, entro il 31 gennaio, in consiglio per la discussione.

Invece in consiglio la maggioranza ha presentato una proposta di regolamento per il commercio sulle aree pubbliche che è cosa diversa dal piano commercio che sarebbe stato necessario approvare.”

I nostri commercianti anche quest’anno non avranno un’area mercatale attrezzata definita e regolamentata secondo le norme in vigore.”

Questa, naturalmente, è la narrazione dei fatti vista da una parte ben definita dell’assise. Daremo voce, su questo e su altri argomenti riguardanti la comunità, a tutti gli esponenti delle forze politiche, per una visione a 360 gradi delle problematiche che investono il comune di Squinzano, dell’operato dell’amministrazione e delle proposte dell’opposizione nell’ottica di creare quella comunicazione tra le parti che di questi tempi a volte latita e che invece nelle piccole realtà non può essere altro che fermento per lo sviluppo e la prosperità di tutta la cittadinanza che ha dato loro mandato di svolgere al meglio le funzioni a cui sono preposti.

{loadposition addthis}