18 dicembre, auguri al Maestro Spielberg

0
138

È il 18 dicembre 2020 ed è un giorno speciale oggi per gli amanti del cinema. Un cinema che fa sognare, in cui ci si fa guidare da passioni e utopie grazie ai grandi maestri che hanno creato pellicole che hanno lasciato il segno e resteranno impresse nelle menti delle generazioni future.

Maestro del cinema, della regia, della sceneggiatura e non solo, Steven Spielberg compie oggi 74 anni. Autore di successi come Ritorno al Futuro, Lo squalo, E.T. l’extra terrestre, Prova a prendermi, Indiana Jones, Spielberg è uno dei padri fondatori della Nuova Hollywood degli anni settanta e porta un contributo da numerosi punti di vista. Attivo nel sociale, sensibile ai temi della Shoah e del razzismo, vince il premio Oscar alla migliore regia per Schindler’s list, che sulle note della colonna sonora creata da John Williams, ha commosso tanta gente, che in questo film ha fatto emergere speranza, generosità, purezza d’animo per chi crede in un mondo dove non esistono differenze, dove tutti dobbiamo possedere i diritti fondamentali e chi ha un minimo di umanità è in grado di fare di tutto ai fini del bene e contrastare l’odio, l’ignoranza e chi è incapace di guardare con gli occhi dell’amore l’uomo e il suo creato.

La passione per il cinema nasce già nei suoi primi anni di infanzia quando gira cortometraggi con una 8 mm. Il successo arriva nel 1975 grazie a Lo Squalo, una pellicola che ha raggiunto una cifra di incassi pari a 470 milioni di dollari, che sta a dimostrare il talento di questo gigante.
Vince nuovamente il premio Oscar grazie a Salvate il soldato Ryan, un lungometraggio di 169 minuti, ambientato nuovamente durante la seconda guerra mondiale, in cui Tom Hanks, Edward Burns e Matt Damon si fanno avanti in questa emozionante rappresentazione, più specificatamente incentrata nei giorni dello sbarco in Normandia. Si sottolinea il sodalizio di collaborazione con l’attore Tom Hanks con il quale e con successo in futuro collaborò per The Terminal, Cast Away, Prova a prendermi, il ponte delle spie.

Considerato il 514°esimo uomo più ricco del mondo con un patrimonio di 3,4 milioni di dollari, laureato in letteratura nel 2002, sostenitore del Partito Democratico Statunitense, sposato, padre biologico di quattro figli e adottivo di due, regista e attivista, è un uomo a tutto tondo, che porta la sua grande persona nei capolavori cinematografici che è stato capace di creare e che non saranno lasciati negli archivi di quest’arte.

Auguri grande maestro per questi 74 anni di amore, magia ed emozione!