Progetto ALIS: seconda opportunità per la comunità di extra-comunitari novolesi.

0
394

Progetto ALISNovoli (Le) – Si ripropone anche quest’anno l’iniziativa a favore dei cittadini extra-comunitari residenti a Novoli. Su iniziativa di Pasquale Palomba, Assessore alla Pubblica Istruzione nella giunta guidata da Oscar Marzo Vetrugno, è stato rinnovato il Protocollo d’intesa tra l’Amministrazione comunale, l’Istituto Comprensivo “Alighieri-Diaz” di Lecce, (sede del Centro Territoriale Permanente – Istruzione in Età adulta e del Centro Risorse Interculturali di Territorio) e il locale Istituto Comprensivo.

Ciò permetterà di accedere alle risorse del Progetto ALIS e di realizzare, presso la scuola di via dei Caduti, un nuovo corso di Italiano per stranieri al termine del quale sarà rilasciata la certificazione di livello A2, secondo gli standard di riferimento del Quadro Comune Europeo delle Lingue.

Assessore Palomba, il progetto è in continuità con quello dello scorso anno?
Anche quest’anno siamo riusciti a riproporre questo bel progetto, anche grazie alla collaborazione con Roberto Toscano di CAMPUS GIOVANI. Alcuni “novolesi d’adozione” non erano riusciti a completare il percorso con la certificazione finale a causa di impegni lavorativi, visto anche il periodo nel quale le lezioni si sono svolte, in piena estate. Nonostante ciò il corso è stato un successo, che meritò anche il riconoscimento pubblico durante il Premio Fraternità, nella cornice dei festeggiamenti del Santo Patrono. Questa volta il corso partirà prima, già alla fine di Marzo e sarà nostra cura coinvolgere anche immigrati di altre comunità, magari residenti in comuni vicini. Ricordo che si tratta di un corso di ben 80 ore, completamente gratuito.
Altre iniziative in cantiere?
La mia speranza è riuscire a rispondere anche a bisogni diversi, come quelli di chi è analfabeta. È rilevante anche il fenomeno del cosiddetto analfabetismo di ritorno, che caratterizza chi ha abbandonato i banchi di scuola ormai decenni fa. Spero di riuscire a trovare risorse anche per questo.

Abbiamo sentito anche il Dirigente Scolastico dell’”Alighieri-Diaz”, prof.ssa Giuseppina Cariati.
Dirigente, cosa pensa di questa partnership con l’Amministrazione comunale novolese?
Sulla base dell’esperienza dello scorso anno  posso esprimere solo un giudizio assolutamente positivo per le sinergie umane ed organizzative che l ’Amministrazione Comunale è riuscita ad attivare per consentire la realizzazione del corso. Non posso, poi, fare a meno di ringraziare tutti per la cortesissima, immeritata accoglienza riservatami in occasione della manifestazione finale. Al Prof. Giovanni Caputo del nostro Centro Territoriale per l’Educazione degli Adulti, tutor del corso,  va il mio personale apprezzamento per il lavoro svolto e per avermi fatto conoscere una realtà operosa, propositiva e genuinamente  accogliente come quella del Comune di Novoli.

{loadposition addthis}

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleL’analisi: perché scendere dall’ottovolante del campionato?
Next articleCarmiano, il prossimo 13 marzo, Paolo Rausa … “una voce fuori dal coro”