“I deportati salentini leccesi nei lager nazisti”: se ne parla a Novoli, il 27 marzo alle ore 19

0
445

I deportati salentini leccesiNovoli (Le) – “C’è chi crede che le deportazioni abbiano riguardato solo gli ebrei … ma anche Novoli ha pagato dazio!!!” Con queste parole il consigliere comunale Francesco Spada (attuale segretario cittadino  di Rifondazione Comunista) lancia il suo personale invito a partecipare alla presentazione del libro di Pati Luceri, “I deportati salentini leccesi nei lager nazisti”.

Una ricerca storico-scientifica giunta già alla sua quarta pubblicazione, un lavoro certosino di documentazione che mira a ricostruire il quadro della deportazione salentina nel panorama internazionale. Prima opera nel suo genere nel contesto dell’Italia centro meridionale, conta all’interno ben 7368 schede biografiche di cui 7157 deportati e 211 dispersi  (per la maggior parte ex militari che dopo l’otto 1943 settembre avevano rifiutato l’adesione ed il giuramento di fedeltà al  la RSI o al regime nazista di Hitler).

Il libro riscatta dall’oblio la memoria di quanti, pur in situazioni di estremo disagio e difficoltà, hanno contribuito spesso anche con il sacrificio della vita, all’abbattimento dei regimi nazi-fascisti restituendo agli italiani la loro meritata libertà.

A moderare l’incontro nel circolo PD in Piazza Regina Margherita sarà il giornalista Salvatore Ferreri che dialogherà con l’autore. Introdurranno il neo-segretario del PD novolese, Romolo Valzano insieme allo stesso Francesco Spada.

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous article#Amministrative2015. Movimento per Novoli, sarà Piero Pella il nuovo coordinatore
Next article#Ultim’ora: violento incidente sulla superstrada Brindisi – Lecce