#Amministrative2015. Movimento per Novoli, sarà Piero Pella il nuovo coordinatore

0
1250

Piero PellaNovoli (Le) –  In una riunione molto partecipata, alla presenza di numerosi giovani, l’assemblea degli iscritti, allargata alla cittadinanza, ha eletto Piero Pella nuovo coordinatore del Movimento per Novoli che succede a Giovanni De Luca.

All’incontro hanno partecipato il Vice Sindaco del Comune di Novoli, Gianmaria Greco, e l’Assessore alla Pubblica Istruzione, Pasquale Palomba, due presenze molto significative in un momento molto delicato della vita politica cittadina che lasciano presupporre importanti novità nei prossimi giorni.

Durante l’incontro si è parlato di Ambiente con la partecipazione del coordinatore di Fare Verde, Felice Rizzo ed il delegato territoriale Anta, Fausto Longo. Presenze utili a rimarcare la forte sensibilità dei convenuti in riferimento alle politiche ambientaliste nel Comune di Novoli. Tematica che accomuna i presenti e proietta Novoli oltre i confini comunali.

Il nuovo coordinatore, Piero Pella, ha tracciato le linee guida del Movimento, in un contesto sociale novolese abbastanza singolare, coscienti delle difficoltà delle amministrazioni pubbliche, impegnate in un grande sforzo di risanamento economico, con i patti di stabilità che hanno ridotto fortemente le risorse da destinare ai cittadini, rendendo sempre più necessaria un’azione di sostegno da parte di tutti quei soggetti che operano per l’interesse collettivo.

Il Movimento, mediante una mission attraverso cui intende rappresentare una risorsa che rechi ausilio alle istituzioni  per servire meglio l’intera comunità, presenta la propria vision: si vuole contribuire alla crescita di un contesto sociale ricco di opportunità, all’interno del quale ciascuno possa sviluppare le proprie capacità ed intrattenere con gli altri relazioni  significative favorendo uno scambio di saperi.

Pella, sempre molto pacato e con un intervento carico di contenuti, fissa poi gli obiettivi: la partecipazione ATTIVA DELLA CITTADINANZA alla vita della comunità con lo scopo di sostenere lo sviluppo sociale, culturale ed economico del proprio territorio di riferimento, all’insegna dei valori spirituali e tradizionali propri della cultura europea.

Per focalizzare le tematiche e definire il programma amministrativo per la prossima campagna elettorale per il rinnovo del Consiglio Comunale,  vengono annunciati 4 incontri interlocutori che si volgeranno presso l’OFFICINA DELLE IDEE – la cui inaugurazione è prevista il prossimo 27 marzo – in Via S. Antonio, 78.

Movimento per Novoli  Gm GrecoIl Vice Sindaco Gianmaria Greco ha suscitato grande entusiasmo fra i presenti ed i suoi interventi sono stati ampiamente applauditi.

“Qui stasera si pongono le basi per qualcosa di importante – ha riferito Greco ai presenti – che faremo insieme nell’immediato futuro. Il destino di Novoli è nelle mani dei giovani. Solo i giovani possono trovare entusiasmo e forza persi dai “vecchi”, per riscattare le sorti del paese. Il rinnovamento farà la differenza e sarà l’arma vincente contro la rassegnazione.  Bisogna tagliare i rami secchi”

Molto atteso e passionale l’intervento conclusivo del Consigliere Comunale Giovanni De Luca che ha tracciato la storia di un percorso molto travagliato a partire dalla caduta dell’Amministrazione Ugo Quarta, svelando retroscena che fanno cadere la maschera delle trame contro il gruppo “rautiano” novolese, azioni mirate a ridimensionare la carica ideale e progettuale di chi è stato motore della politica novolese portando rinnovamento ed avendo rappresentato in venti lunghi anni, un “incubatore”  di Idee che devono avere uno sbocco al governo del territorio.

Assemblea pubblica Movimento per NovoliDe Luca apre ad una forte alleanza con il vice Sindaco al quale chiede “rinnovamento”, offrendo disponibilità a tagliare “rami secchi” rilanciando con “radici profonde e rami tesi verso il cielo”.

Durante l’intervento non sono mancati attacchi diretti al Sindaco in carica, Oscar Marzo Vetrugno: “conferire un inutile assessorato a chi non ha un minimo di dignità politica è stata solo una carognata sferrata contro l’ex Assessore Roberto Nitto colpevole di aver risposto “signor no”, al Re Narciso ed accusato di ‘lesa maestà’ – dichiara De Luca infiammando la sala che applaude, mentre lui ha continuato – Nulla è perduto, ci sono motivazioni per fare bene ma prima di pensare al futuro dobbiamo costruire il presente e pretendere trasparenza. Voglio le carte della Fondazione, Oscar me le deve dare, dopo è meglio che si dimetta. Dieci anni non li ha trascorsi ininterrottamente l’ottimo ex Sindaco dott. Ferruccio Madaro, ma da quando abbiamo dato vita alla Fondazione abbiamo avuto un Presidente della stessa ed abbiamo perso un Sindaco, che è stato sostituito dal suo Vice che ad oggi è il nostro Sindaco.

Malgrado tutto alcuni assessori hanno gestito le loro deleghe a “comparti stagni” e non si è potuto concludere il programma amministrativo, spetta a noi riprenderlo e riempire gli immobili ristrutturati di contenuti, dei quali parleremo nei prossimi incontri”.

Le previsioni sono tutte positive, conclude De Luca, le motivazioni pure, grande entusiasmo: non resta che iniziare il volo verso la vittoria.

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleI diciotto anni della Notte della Taranta: a Roma la presentazione del Maestro Concertatore Phil Manzanera
Next article“I deportati salentini leccesi nei lager nazisti”: se ne parla a Novoli, il 27 marzo alle ore 19