Grande successo, a Lecce, per il ‘Corso di interpretazione del testo letterario e delle arti figurative’. Fino ad aprile nuovi incontri dedicati alla letteratura, alla poesia e all’arte

0
755

VitruvioLecce – Un momento davvero particolare quello organizzato dall’associazione culturale salentina ‘Vitruvio’, che, dal 2 dicembre scorso, ha dato il via presso l’Aula Magna dell’Istituto Tecnico ‘G. Deledda’ di Lecce, al ‘Corso di eccellenza disciplinare di lettura e interpretazione del testo letterario e delle arti visive e figurative’. Ben dieci gli appuntamenti, con cadenza quindicinale, nei quali letterati, docenti ed esperti qualificati mettono a disposizione le proprie conoscenze per insegnare come approcciarsi all’interpretazione di testi letterari e lavori artistici. L’iniziativa nasce, inoltre, con l’intento di rivalutare ciò che di bello offre la cultura, non solo italiana, ma anche straniera, uscendo fuori dai soliti canoni di divulgazione culturale.

Il corso, organizzato con il patrocinio del Comune, della provincia e dell’Accademia delle Belle Arti di Lecce e proposto per la prima volta lo scorso anno, giunge alla sua seconda edizione con un vasto programma che tocca diversi argomenti e dona spazio a illustri personalità della letteratura, della poesia e dell’arte. Il successo si è avuto già dal primo incontro nel quale si è posta l’attenzione sull’attuale condizione della Cappella degli Scrovegni di Padova grazie ad Alfredo Castellano, docente di Fisica applicata presso l’Università del Salento, che si è occupato personalmente dei rilievi dello stato di degrado di questo monumento. Altra lezione interessante e che ha saputo davvero tenere alta l’attenzione dei numerosi presenti, è stata quella che ha visto l’intervento di Bruna Caroli con la sua poesia mistica dell’Antica Persia, accompagnata dalla danza Sufi della bravissima Laleh Davoudi. Non meno riscontro hanno ottenuto gli appuntamenti dedicati a Rainer Maria Rilke e Girolamo Comi, tenuti rispettivamente da Rossella Maggio e Giuliana Coppola. Interessante e curioso invece l’incontro ‘Letture e sorprese di una carta geografica’; lo strumento, solitamente utilizzato a scopo didattico per lo studio dei territori, da quanto dimostrato da Diego Frigino, può essere considerato anche sotto il punto di vita letterario. La storica dell’arte Mariella Agostinacchio ha dato invece un’interpretazione originale del famoso ‘Beato Angelico’, in un’esposizione sublimemente completata da coinvolgenti momenti musicali a cura di Ennio Brunetta e Chiara Armillis.

Vitruvio 2Le ultime quattro lezioni, che si terranno il 9 e 23 marzo e il 6 e 20 di aprile alle ore 17.30,  saranno invece dedicati rispettivamente a Vincenzo Cardarelli, Luigi Pirandello, Pier Vittorio Tondelli e Grazia Deledda sulla quale esporranno un gruppo di relatori dall’identità volutamente nascosta con il fine di donare una piacevole sorpresa ai partecipanti al corso.

Un progetto, questo, che sta quindi donando davvero grandi soddisfazioni all’associazione salentina capitanata dal presidente Enrico Romano; associazione già impegnata con l’organizzazione di altre rilevanti iniziative, come la Giornata mondiale della Poesia, in programma per il 21 marzo 2016, e il concorso internazionale di poesia ‘Premio Vitruvio’, che da undici anni a questa parte vede la partecipazione di numerosi poeti provenienti da ogni parte d’Italia e addirittura dall’estero, e a cui è già possibile iscriversi entro il 31 marzo 2016.