Copertino si inebria di versi con il reading artistico “Disegnare con le parole”

0
347

Locandina disegnare con le paroleCopertino (Le) – Sabato 21 Maggio alle 20 presso l’Ex Chiesa delle Clarisse di Copertino (Via Margherita di Savoia) , avrà luogo l’evento , ad ingresso libero, “Disegnare con le parole”.  Un reading artistico che porterà alla scoperta dei meravigliosi versi  del grande poeta siriano contemporaneo, Nizar Qabbani  – nato nel 1923 a Damasco e morto nel 1998 a Londra -.  Sarà anche una lettura a due voci che vuole fondere il suono primitivo delle parole di Qabbani ed il senso delle stesse. Il suono che accarezza il cuore e il senso che inebria le mente.

“Nizar è stato il poeta che ha incarnato il sogno di riscatto del mondo arabo, oppresso da vari regimi” questo scrive il cantautore e giornalista palestinese Nabil Bey (voce ed autore dei  Radiodervish) che , insieme a Silvia Moresi  (studiosa arabista e docente di lingua araba), ha curato la traduzione dall’arabo dell’antologia del poeta, dal titolo “Le mie poesie più belle” uscito il 30 aprile in Italia edita da Jouvence. 

I versi di Qabbani  risuoneranno sublimi durante la serata attraverso la voce araba di Nabil e prenderanno forma in italiano nelle vibrazioni di voce di Massimo Colazzo. Una cornice musicale e da ambientazioni sonore  faranno da ricamo emozionale  per gli spettatori.
La  dualità narrativa  vuole condurre l’ascoltatore dentro i suoni originali delle poesie di Qabbani, attraverso la musicalità dei versi declamati in arabo che riporterà in scena il loro suono autentico, per poi svelare il mistero e scoprire pian piano le immagini disegnate dal poeta con le parole, quando gli stessi versi riprenderanno forma in italiano.

Qabbani diventò famoso perché diede voce ai giovani ed alle loro frustrazioni personali , rivolse particolare attenzione alla liberazione del mondo femminile, fu anche il primo poeta arabo ad affrontare il tema dell’ aborto ed a descrivere un rapporto d’amore tra due donne.
“Un poeta d’amore per eccellenza” come lo definisce Nabil Bey, dal romanticismo e dalla passione degna dei grandi  autori.

Un serata imperdibile, un magico incontro tra Oriente ed Occidente all’insegna dell’ Amore che, ancora una volta, diviene il filo indissolubile di ogni anima. 

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous article“VINO SU TELA” con Agnese Correra ed Arianna Greco vola a Praga
Next articleIl 21 maggio, a Novoli, una rassegna di cori per cantare a Maria, Madre di Misericordia