A spasso per Lecce … si incontra un editore! Edoardo e l’ultimo sogno di Raffaele Polo

0
33

Appuntamento il prossimo 20 dicembre 2018, alle ore 17,30, nel Bar-Gelateria La Cotognata Leccese in via G. Marconi n. 51 a Lecce. Interverrà, accanto all’editore Stefano Donno, Barbara De Matteis de La Cotognata Leccese


Lecce – Sarà presentato dall’editore de I Quaderni del Bardo Edizioni, Stefano Donno l’ultimo lavoro di Raffaele Polo “Edoardo e l’ultimo sogno” giovedì 20 dicembre 2018 ore 17,30 presso il Bar La Cotognata Leccese in via G. Marconi 51 nell’ambito del format Il Tempo di un Caffè a spasso per Lecce si incontra un … editore!

Barbara De Matteis farà gli onori di casa come patron del La Cotognata Leccese. L’editore Stefano Donno a partire dal 12 dicembre 2018 incontrerà non solo la comunità dei lettori della casa editrice ma le diverse persone che vogliono conoscere il marchio editoriale e approfondire le pubblicazioni realizzate da più di tre anni a questa parte, nei caffè di Lecce e provincia, e chissà forse anche fuori Puglia.

Nell’ambito della rassegna Il Tempo di un caffè e su ispirazione di un racconto (ora ebook su Amazon) dello scrittore leccese Mauro Ragosta, l’editore Stefano Donno proporrà al pubblico dei caffè leccesi un interessante pubblicazione che ha a che fare coi sogni, le loro conoscenze, le loro tradizioni. L’idea nasce dalla volontà di aprire un dialogo costante con le comunità di riferimento sulla spinta di una concezione dell’editoria come atto politico totale. Portare i libri sul tavolo di un caffè e rendersi disponibili all’incontro può far nascere possibilità e costruire un futuro editoriale dove editore, libro e pubblico sono in continuo contatto e comunicazione. Ma anche continuare un progetto editoriale che produce bellezza all’interno di una comunità letteraria civile polo di forti propulsioni culturali.

Con ‘Edoardo e l’ultimo sogno’ si compie una piacevole operazione attorno ad alcune figure di personaggi noti nell’hinterland leccese: come in una ‘macchina del tempo’, si torna indietro nella realtà degli anni Settanta e si incontrano il famoso pittore Edoardo De Candia, lo speaker Fulvio Monaco, il cantante Adriano Moschettini e l’Antonello, leggendaria figura entrata nella tradizione orale delle citazioni ‘rusciare’… Raffaele Polo compie ancora la magia della rievocazione di atmosfere, luoghi e personaggi di cui si è persa la memoria ma che fanno parte di quella ‘leccesità’ tanto cara all’autore che, da circa mezzo secolo, dedica la sua attenzione allo scenario salentino, ambientando fantasie e ricordi nella penisola tra Adriatico e Ionio… Sospesa tra dubbi e certezze, visioni e manifeste realtà, la storia ci accompagna attraverso percorsi senza tragitti predefiniti, con l’impalpabile sensazione di essere proprio in un sogno, magari nell’ultimo sogno di Edoardo.


Raffaele Polo è nato per caso a Piacenza nel 1952. Autore di innumerevoli storie, tutte ambientate nel Salento, continua a pubblicare testi, novelle, racconti, pensieri, impressioni sulla carta stampata e nelle pagine virtuali di Internet. Il suo unico cruccio è quello di essere stato escluso da Wikipedia… Ma gli hanno assicurato che, dopo la sua dipartita, forse.