Porto Cesareo, ha un volto ed un nome l’assassino dei coniugi

0
2998

imagePorto Cesareo (Le) – Sembrerebbe risolto il caso che ieri ha scosso la piccola comunità che si affaccia sullo Jonio e che ha tenuto impegnati gli investigatori sin dalle prime ore del mattino e per tutta la giornata.

Diverse perquisizioni e controlli sul territorio, hanno portato gli investigatori al fermo di un uomo che, nel corso della notte, avrebbe confessato le sue responsabilità nell’assassinio di Luigi Ferrari ed Antonella Parente, consumatosi nella notte fra lunedì e martedì.

Si tratta di Vincenzo Tarantino, 51 anni, originario di Manduria ma da anni residente a Porto Cesareo. Anche il movente è duplice, oltre che preterintenzionale: l’assassino ha ritenuto responsabili le vittime dell’allontanamento della sua ex compagna (nonché nipote dei coniugi ammazzati), oltre che essere convinto di trovare un consistente bottino nell’abitazione delle sue vittime.

Ulteriori novità saranno disponibili nel corso della giornata odierna.

{loadposition addthis}