Novoli, tentano un furto in casa della vicina deceduta due mesi fa. Ai domiciliari gli autori del reato

0
3204

PODO1Novoli (Le)  – Nella prima mattinata di domenica 21 giugno 2015, i militari dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Campi Salentina, in collaborazione con i colleghi della Stazione di Veglie, hanno arrestato in flagranza di reato di tentativo di furto in abitazione, due giovanissimi incensurati, celibi e disoccupati.

Il fatto è accaduto a Novoli. I militari hanno fermato Paolo Podo, nato a Lecce nel 1994, ma è residente a Novoli e Patrik Miglietta, è nato a Copertino nel 1995 e residente a Carmiano.

patrickAlle 04.00 del mattino entrambe le pattuglie si trovavano nell’abitato di Novoli a seguito di un’attivazione della Centrale Operativa di Lecce, peraltro rivelatasi un falso allarme. Mentre i carabinieri erano intenti a scrivere il referto, in lontananza uno di loro ha sentito il classico rumore delle bottiglie di vetro gettate nell’apposita campana. Incuriositosi, anche in considerazione dell’ora, ha seguito il rumore e svoltando per via Filippo Turati ha intravisto un giovane intento a lanciare alcune bottiglie, probabilmente alcolici, dal terrazzo di un’abitazione, ad un secondo posizionato in strada. Un paio di bottiglie “non erano state prese al volo” e quindi erano capitolate sull’asfalto, frantuma dosi e destando l’attenzione degli uomini in divisa.

I giovani sono stati prontamente fermati dalle due pattuglie nel frattempo organizzatesi per arrivare contemporaneamente dai due lati della strada. Avevano già asportato da un’abitazione due Televisori, altri piccoli elettrodomestici e una ventina di bottiglie di liquori. La casa, confinante con quella di Podo, era disabitata in quanto la proprietaria è deceduta due mesi fa. La refurtiva è stata restituita ai figli della signora, legittimi eredi. I due giovani, che erano a piedi, sono stati poi accompagnati presso i rispettivi domicili in regime di arresti su disposizione del PM di Turno dott.ssa Ruggiero.