Azione congiunta dei carabinieri, con perquisizioni nei comuni di Leverano, Novoli e Carmiano

0
4335

CAGNAZZO GIUSEPPE 1 (Le) – Nella giornata di ieri i militari d della Compagnia di Campi Salentina, in collaborazione con una unità cinofila dei carabinieri di Modugno, nonché con i militari delle Stazioni di Leverano, Novoli e Carmiano, hanno proceduto ad effettuare tre perquisizioni nell’ambito dei  Comuni di Leverano, Novoli e Carmianoi. Le perquisizioni erano rivolte alla ricerca di sostanze stupefacenti.

I militari avevano raccolto diversi indizi che facevano pensare ad un’attività di spaccio posta in essere, indipendentemente, dai tre proprietari delle abitazioni perquisite.

Gli obiettivi sono stati in questi ultimi giorni radunati in attesa di avere la disponibilità dell’ eccellente cane antidroga barese. Il cane ha rinvenuto l’odore delle sostanze stupefacenti in due case su tre. In una delle due non è stato poi possibile trovare la sostanza: segno, molto probabilmente, che quest’ultima fosse presente fino a poco tempo prima. In un altro obiettivo invece la sostanza stupefacente è stata rinvenuta grazie al prezioso aiuto dell’unità cinofila di Modugno.

E’ stato infatti arrestato Giuseppe Cagnazzo, nato a Leverano nel 1974 e ivi residente, celibe, commerciante, censurato. Grazie all’aiuto del cane, in un vano ricavato nel sedile passeggero del suo maggiolone, parcheggiato nel garage di casa, è stato rinvenuto un panetto di 65 gr di hashish.

Nel cassetto del comodino da letto dell’arrestato, poi, sono stati rinvenuti articoli per il confezionamento: bustine, nastro, forbici, taglierino ecc. Il soggetto arrestato, dopo le formalità di rito, è stato riaccompagnato a casa in regime di arresti domiciliari su disposizione del PM di turno, Dott. Arnesano

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleLecce-Catania: le pagelle. Uomo-ovunque Lepore, Doumbia spento
Next article“Luciano, l’amaro quotidiano”: il ritorno in tv di Fabio e Mingo