SubArt: l’arte di raccontare il Salento e le sue tradizioni

0
89

Surbo (Le) – Si svolgerà domenica 1 settembre 2019 a Surbo, in Piazza Unità Europea, SubArt, il nuovo e ultimo progetto dell’associazione Pro Loco Surbo per raccontare la storia di un sobborgo che diventa città, di un Salento che cambia nel tempo, e delle tradizioni salentine vero collante tra storie passate e nuovi scenari di un territorio che cambia, e che è sempre in continua evoluzione.

Come cambia il Salento nel tempo? Come lo vedono le vecchie e le nuove generazioni? Come è cresciuto questo nostro territorio e come è cambiato. A raccontarlo sarà proprio SubArt, l’ultimo progetto della Pro Loco Surbo nato per festeggiare il 25esimo anno di attività svolta sul territorio e di dedizione e impegno verso un territorio che ama valorizzare e preservare.

SubArt nasce con lo scopo di raccontare il Salento attraverso le Arti come la musica, il teatro, la poesia, la street art, la fotografia, e l’artigianato, che rappresentano un nuovo modo di raccontare la storia, conoscere e comprendere i cambiamenti nel corso del tempo, e costituiscono il modo migliore per catturare l’attenzione dei visitatori, condividendo con essi gli aspetti positivi che caratterizzano il nostro territorio, ma anche quelli negativi che hanno nel tempo portato alla sua deturpazione.

SubArt si fa messaggero quindi di un’attività, quella che Pro Loco Surbo svolge alacremente sul territorio da 25 anni ed al quale si dedica con passione per preservare e mantenere intatto il suo valore. Grazie alla collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Surbo e con il patrocinio ottenuto dalla Regione Puglia, dalla Provincia di Lecce e dall’Unione dei Comuni del Nord Salento, il progetto coinvolge molteplici associazioni del territorio in un evento dislocato in diversi luoghi della cittadina, dalla piazza, alle corti, alle vie interne, ai vicoli, alle attività commerciali fino alle dimore storiche di privati cittadini che saranno animati dalle diverse performance. Esibizioni teatrali e musicali, mostre fotografiche, estemporanee di pittura, esposizioni artigianali e food, con i piatti, i sapori e i profumi tipici della tradizione, allieteranno e coloreranno la serata alla quale prenderanno parte il presidente della Pro Loco Surbo, Adelmo Carlà, insieme ai tanti volontari, i Commissari Straordinari Carlo Sessa, Giovanni Grassi, Onofrio Vito Padovano, le diverse associazioni di volontariato, le associazioni sportive e quelle di intrattenimento che faranno da cornice e da supporto ai protagonisti presenti nelle diverse aree tematiche allestite nel centro cittadino.

L’area dedicata alla Fotografia ospiterà gruppi di fotografi locali e non che, attraverso l’esposizione delle proprie opere, creeranno dei veri e propri percorsi di storia della tradizione popolare vista con gli occhi delle nuove generazioni.

Nell’Area dedicata al Teatro artisti di strada e autori ed interpreti della poesia tradizionale racconteranno la nostra terrà in location riservate. Un’area, quella del “Si va in scena”, che vedrà le esibizioni della Compagnia teatrale L’Oscenario della Pro Loco di Surbo ma anche le esibizioni libere dei cittadini e visitatori che vorranno contribuire all’evento.

L’Area dedicata all’Arte Contemporanea verrà allestita nella piazza centrale Unità Europea che sarà lo scenario perfetto per un’estemporanea di pittura che vedrà come protagonisti pittori locali e non, che eseguiranno i lavori dal vivo durante l’intera serata.

Un posto di rilievo sarà dedicato alle esibizioni di artisti di strada per le vie del centro storico, e l’allestimento di una postazione dedicata alle performance della Associazione Baraonda che presentano Color Life , e un laboratorio di tessuti aerei per i più piccoli, Arena della Musica: nei pressi del sacrato della Chiesa Santa Maria del Popolo la musica allieterà la serata con l’esibizione degli allievi di musica d’insieme dei Laboratori Musicali di Trepuzzi, insieme ai loro Docenti. In più verrà allestito uno stand in cui poter chiedere info sui nuovi corsi di musica, workshop, masterclass e promo dei Laboratori Musicali che partiranno il prossimo 2 Settembre. Mentre a fine serata si esibirà il al gruppo locale Terra Tremuit, nato nelle sale prova dei Laboratori Musicali. Sarà presente l’area jam, che prevede la presenza di una musicista sassofonista Sabrina De Mitri, che coinvolgerà gli spettatori con sax e loop station. L’Area dedicata all’Artigianato ospiterà un mercatino di prodotti artigianali e tradizionali speciale, allestito nelle strade del centro storico. Non mancherà, ovviamente, l’Area Kids, curata da Tik Tok e dedicata ai bambini che potranno prendere parte a laboratori, giochi a tema e giochi della tradizione. Ultimo, ma non meno importante, luogo d’incontro virtuale e di scambio di idee, opinioni, racconti e memorie sarà l’Area dedicata alla Radio, voce di SubArt, che attraverso l’evento ideato dalla Pro Loco Surbo diverrà la voce di un intero territorio che punta ad una rinascita reale, economica e sociale.

SubArt non è solo perciò un evento fine a se stesso, non è un’iniziativa sporadica, al contrario è solo l’ultimo, in ordine di tempo, progetto di un’associazione che in 25 anni ha puntato alla valorizzazione e alla promozione locale di un territorio che vuole crescere.