Abilbeach “approda” in Sicilia: dal 4 agosto un tratto di spiaggia di Marina di Priolo diventa accessibile a persone con disabilità

0
85

Partirà dal 4 agosto prossimo, in Sicilia, precisamente nella marina di Priolo Gargallo, in provincia di Siracusa, il progetto Abilbeach, ideato e interamente gestito dalla Cooperativa Sociale “L’Integrazione”, con sede in Lecce, e che permette a persone con disabilità (così come già sperimentato nell’ultimo triennio a Otranto) di prenotare i servizi di balneazione direttamente online e usufruire, per la prima volta in anche in Sicilia, di ausili e attrezzature all’avanguardia.

A Marina di Priolo, dunque, per volontà dell’Amministrazione Comunale guidata dal sindaco Pippo Gianni, nel triennio 2023 – 2025, un tratto di spiaggia libera sarà attrezzata con ombrelloni, lettini comfort, parcheggi, sedie J.O.B., bagni e spogliatoi accessibili, passerelle, piazzole per facilitare lo spostamento in carrozzina e altre attrezzature all’avanguardia, come una canoa trasparente che farà vivere l’esperienza del mare aperto, ammirando le bellezze dei fondali marini.

Sin dal suo esordio, AbilBeach è stato un marchio di qualità e affidabilità pensato ad hoc per offrire soluzioni di accessibilità anche per le persone non vedenti e ipovedenti, prevedendo, ad esempio, tutta la segnaletica, i gadget e il regolamento in Braille e con caratteri ad alta leggibilità.

Come dichiara il Primo Cittadino di Priolo Gargallo, “l’obiettivo è quello di offrire la possibilità a chi vive una condizione di #DISABILITÀ di godere di un mare senza barriere, in #AUTONOMIA e #SICUREZZA. Nel Salento, dove il progetto è già stato attuato, sono state accolte migliaia di persone, provenienti da diverse parti d’Italia e d’Europa. Ospiteremo anche noi queste famiglie, che sono spesso costrette a rinunciare ad una vacanza, ad un momento di relax”.

A Pippo Gianni fa eco Diego Giarratana, vice sindaco e assessore alle Politiche Sociali dello stesso Comune siciliano: “Abbiamo fortemente voluto questo progetto a Marina di Priolo, che diventa così sempre più accessibile e inclusiva. Le persone con disabilità potranno scegliere la nostra spiaggia come meta delle loro vacanze per passare giornate al mare con più serenità”.

“La sinergia tra il Comune e la nostra Cooperativa – aggiunge Veronica Calamo, presidente de L’Integrazione – metterà a frutto l’esperienza maturata in questi anni nel Salento, migliorando  ulteriormente il servizio ed attivando un percorso di rilancio della località che ci ospita e che, è nostro auspicio, possa sin da subito registrare le soddisfazioni sperate affinché il neonato rapporto di collaborazione non sia frutto di estemporaneità ma si consolidi nel tempo a venire fino a divenire tratto distintivo di una città che accoglie e non lascia indietro nessuno, soprattutto le persone con disabilità a cui è rivolta la nostra attenzione”.