Piazza Arigliano a Casalabate: oggi l’inaugurazione

0
111

Casalabate/Squinzano (Le) – Riflettendo e amando la nostra terra, non è difficile pensare al Canto della terra (Das Lied von der Erde) composto fra il 1908 -1909 da Gustav Mahler, il grande direttore d’orchestra e compositore. Riferendoci ancora alla nostra terra, quel “Il mio tempo verrà” del compositore tedesco sembra sia arrivato anche per i tanti cittadini di Squinzano (e non solo), che aspettavano finalmente, nonostante un caso di contagio da coronavirus, l’evento intorno a Nicola Arigliano.

L’Amministrazione Comunale di Squinzano ha deciso di inaugurare martedì 11 agosto a Casalabate la Torre di avvistamento, simbolo della Marina, alle 20:30 e, a seguire, alle ore 21, la cerimonia di intitolazione, in collaborazione con il Circolo jazz, della piazza ex Lecce a Nicola Arigliano senza concerto, come precedentemente annunciato, rinviato in altra data.

La notizia, di per sé, assume contorni positivi in un momento così difficile in quanto il segnale che si vuole offrire è quello, attraverso eventi particolari, di voler riportare i cittadini verso la normalità oltre che di valorizzare le personalità che hanno arricchito il territorio salentino.

Compositore, Direttore d’Orchestra, Flautista e Musicologo. Curioso verso ogni forma di sapere coltiva l’interesse per l’arte, la letteratura e il teatro, collaborando con alcune riviste e testate giornalistiche. Docente presso il Conservatorio di Perugia, membro della SIdM (Società Italiana di Musicologia), socio dell’Accademia Petrarca di Arezzo, dal 2015 ricopre l’incarico di Direttore artistico dell’Audioteca Poggiana dell’Accademia Valdarnese del Poggio (Montevarchi-Arezzo).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleSchianto in moto: muore a Modena Mauro Metrangolo, 55enne di Novoli
Next articleA Lecce un nuovo murales tra i palazzi di San Giovanni Battista: il progetto di 167Bstreet