Novoli, ritorna dal 13 dicembre il presepe artistico allestito in via Lecce

0
632

Ritorna il presepe artistico in movimento allestito negli spazi dell’ex Asilo Tarantini (in via Lecce) a Novoli, da Raffaele e Massimiliano Vetrugno. Arte ed elettronica, suggestioni ed effetti speciali in un capolavoro completamente artigianale, da oltre 30 anni immancabile tradizione natalizia novolese


Presepe in movimento a Novoli 2015Novoli (Le) – Una tradizione di famiglia, una passione tramandata da padre in figlio, che si rinnova dal lontano 1982. Arte, passione e amore, suggestioni ed effetti speciali che impreziosiscono il Natale novolese grazie al PRESEPE IN MOVIMENTO DI NOVOLI,  realizzato da Raffaele e Massimiliano Vetrugno e anche quest’anno ospitati all’interno degli spazi dell’ex Asilo Tarantino di via Lecce.

L’opera completamente artigianale, un capolavoro di oltre 20 metri in lunghezza e un numero incredibile di “effetti speciali” ricreano i suoni di botteghe, attrezzi e atmosfere della vita lavorativa nel villaggio di Betlemme, verrà aperta domenica 13 dicembre alle ore 18, alla presenza di Don Franco Frassanito, del sindaco Gianmaria Greco e dei rappresentanti dell’amministrazione comunale.

Il presepe artistico in movimento resterà aperto fino al febbraio prossimo e sarà visitabile nei giorni feriali dalle 17 alle 20.30, mentre nei giorni festivi dalle 16 alle 21. Gruppi e curiosi, però, potranno anche beneficiare della Rete per conoscere notizie e dettagli, grazie al pagina ufficiale di Facebook www.facebook.com/presepenovoli.

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleSquinzano: metti una sera in compagnia della musica di Mino De Santis
Next articlePaganese-Lecce: le pagelle. Male l’attacco, Lepore risolutore