La Scuola di Musica HARMONIUM presenta “La Passione di Cristo”

0
750

A Novoli, nel Teatro Comunale, venerdì 22 marzo alle ore 20

Novoli (Le) – Nel Teatro Comunale di Novoli, la scuola di musica Harmonium è lieta di presentare l’opera sacra “La passione di Cristo”.

L’opera scritta e composta da Paolo Mele sarà messa in scena Venerdì 22 marzo 2013 a partire delle ore 20.00.

Sulla locandina di presentazione si legge quello che sarà il cuore della serata: “Non lasciare che la mia passione sia un evento triste, perché io, La Speranza, sono disceso dal cielo come la manna”.

L’importante evento si snoda nell’interpretazione di sette brani musicali con intermezzi parlati da una voce fuoricampo che introduce il successivo.

 A livello scenografico, sul palco verranno create varie ambientazione inerenti alle ultime ore di Gesù Cristo.

Questi gli interpreti:

Cosimo Ricciato: Gesù
Dario Ianne: Ponzio Pilato
Daniela De Cataldis:
Madonna
Anna Rita Mangeli: Voce del popolo e voce narrante
Voce fuori campo: Simonetta Miglietta Sozzo

Alla realizzazione dell’evento ha partecipato  la Scuola di Estetica e Parrucchiere “Beauty Queens School”.

{loadposition addthis}

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleMammografia, dopo i 50 basta una volta ogni due anni
Next articleCatena Fiorello alla GustoLiberrima di Lecce. Ora tra gli scaffali anche le ricette di mamma Sara.