“Istruzione & Territorio”: se ne parla in un convegno il 13 maggio a Surbo

0
292

istruzionee territorioSurbo (Le) – La Pro Loco di Surbo organizza in collaborazione con l’Ist. Comprensivo E. Springer e l’Università del Salento il Convegno “Istruzione e Territorio”, l’evento patrocinato da Comune di Surbo e Provincia di Lecce, si terrà il 13 Maggio 2016 presso l’Istituto Comprensivo E. Springer di Surbo alle ore 18.30.

L’incontro nasce con l’obiettivo di divulgare l’importanza di tale binomio, al fine di accrescerne valore e qualità. I temi che il convegno intende approfondire, sono quelli legati alla maggiore comprensione del contesto locale e nazionale come il diritto all’istruzione, la multiculturalità e l’integrazione, l’offerta formativa territoriale, le relazioni interistituzionali scuola-amministrazione, l’alternanza scuola- lavoro e l’incidenza sul territorio. Un’importante sguardo sarà rivolto anche all’esperienza dei laboratori extracurriculari come modello di impresa simulata e al ruolo dell’Università nella sua organizzazione e funzionalità.

Dopo i saluti istituzionali del Sindaco della Città di Surbo Fabio Vincenti e del Presidente della Pro Loco di Surbo Adelmo Carlà, la scaletta prevede il susseguirsi di nomi noti del settore come quello del Magnifico Rettore dell’Università del Salento Prof. Vincenzo Zara, della Dott.ssa Serena Buccarella in rappresentanza di Unisalento, della Dirigente dell’ I.C.S. E. Springer di Surbo Prof.ssa Maria Rosaria Manca, della Dirigente del Liceo “De Giorgi” di Lecce Prof.ssa Giovanna Caretto e della Dirigente del I.I.S.S. “Galilei Costa” di Lecce Prof.ssa Addolorata Mazzotta.  Modererà l’ incontro la Dott.ssa Annatonia Margiotta.

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous article“Lontano e’ vicino”, quando la lontananza non è distanza. Il libro di Bruna Caroli presentato al Castello Carlo V di Lecce
Next articleL’intellettuale, di destra e di sinistra