Inaugurata a Salice S.no la nuova scuola dell’Infanzia di via Manzoni

0
63

“Un ritorno a scuola carico di speranza e di nuovi orizzonti. Restituiamo alla comunità una struttura completamente nuova ed efficiente”


Salice S.no (Le) – Torna alla comunità di Salice Salentino la scuola dell’infanzia di via Manzoni. Un immobile completamente nuovo, efficiente, ricco di servizi, inaugurato stamane alle 9 alla presenza dell’amministrazione comunale, del dirigente, del personale docente, dei bimbi e dei genitori e del parroco.

I lavori eseguiti sono frutti di un finanziamento multiplo: 800mila euro di fondi FESR, 260mila euro di fondi comunali per gli spazi esterni e 70mila euro di fondi ministeriali per i servizi igienici.

I lavori sono iniziati a febbraio dello scorso anno, dopo che il progetto esecutivo presentato dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Tonino Rosato, fu ammesso a finanziamento, ad agosto 2018, dalla Regione Puglia e inserito nel programma operativo regionale 2014/2020 “Interventi di Efficientamento Energetico degli Edifici Pubblici”.

“Questo è il primo degli obiettivi grossi raggiunti e che inauguriamo oggi – spiega il sindaco, Tonino Rosato -. Consegniamo una struttura all’avanguardia, efficiente, accogliente, bella, ai bambini, alle loro famiglie e al personale scolastico. Ci abbiamo messo il cuore e l’impegno e ne è valsa la pena, facendo un lavoro di squadra straordinario. Ringrazio i genitori per la pazienza avuta nell’attesa di questo giorno, per i disagi creati in questi mesi, necessari alla realizzazione di questa nuova scuola”.

“Il percorso che ci ha portato fino a qui è stato abbastanza complesso, delicato – aggiunge il vicesindaco Mimino Leuzzi -, ma avevamo l’obiettivo fermo de prioritario di ristrutturare e portare a livello superiore tutti gli edifici scolastici del nostro territorio e a quello abbiamo lavorato da quando ci siamo insediati, molto prima di sentir parlare di PNRR”.

Un lavoro complesso e a più mani, che ha coinvolto amministratori, tecnici e maestranze.

“I lavori erano solo di efficientamento ma poi abbiamo condiviso l’opportunità di rendere più fruibile la struttura, e garantire accoglienza e servizi ai piccoli alunni. Era fondamentale garantire loro spazi verdi per attività all’esterno, e sono stati inseriti 260mila euro di finanziamenti, così abbiamo realizzato area gioco a norma, un orto botanico, pavimento anti trauma. Così l’offerta formativa sarà più ampia”, specifica la responsabile dell’ufficio tecnico Alessandra Napoletano.