“Giovanni Falcone e i ragazzi della scorta”: a 25 anni dalla morte, Porto Cesareo ricorda la strage di Capaci

0
405

Porto Cesareo (Le) – Giovedì 18 maggio, alle ore 19, presso la Biblioteca Comunale “Angelo Rizzello” si terrà il Convegno “Giovanni Falcone e i ragazzi della scorta”.

Ai saluti del sindaco di Porto Cesareo, Salvatore Albano, di Stella Mele per l’Associazione Liber e di Patrizia Cardellicchio, per il gruppo scout AGESCI, farà seguito la proiezione di un trailer in memoria della strage di Capaci.

All’incontro interverranno Nicola C. Damiano Miriello, vice Questore di Lecce, Ilaria Ferramosca, scrittrice ed autrice del fumetto “Ragazzi di scorta”, Massimiliano Cassone, giornalista, scrittore ed autore del libro “Quattro sbarre nell’anima”, Andrea Santantonio, vicepresidente  diocesano dell’Azione Cattolica per la Diocesi di Nardò-Gallipoli e Annatonia Margiotta, funzionario Regione Puglia sez. Antimafia Sociale.

Molto attesa è la testimonianza di Tilde Montinaro, sorella di Antonio, il caposcorta di Giovanni Falcone rimasto vittima insieme ai magistrati ed ai colleghi.

Modererà Antonio Soleti, giornalista e direttore responsabile di Paisemiu.com

In attesa del “VIRTU’ E CONOSCENZA” evento in programma a Porto Cesareo dal 22 al 25 giugno, l’Associazione MediterraneaMente insieme al Comune di Porto Cesareo ed alla biblioteca comunale “Angelo Rizzello” hanno voluto commemorare il 25° anno della strage di Capaci con un convegno che vede la partecipazione di illustri relatori e scrittori che nei loro libri ci parlano di Mafia e di Antimafia, della paura e del coraggio di chi si è sacrificato per combattere la violenza, la sopraffazione e il malaffare: Giovanni FALCONE, Francesca MORVILLO, Antonio MONTINARO, Rocco DI CILLO, Vito SCHIFANI.