Carmiano, al via un Corso di Assistente all’Infanzia

0
1282

Loc. corsoCarmiano (Le) – Il CIF (Centro Italiano Femminile) organizza un Corso di Assistente all’infanzia della durata di 60 ore, più 40 ore di tirocinio presso scuole pubbliche e private.
Il corso si propone di fornire un insieme di competenze sia in ambito teorico che pratico, il cui scopo è quello di formare una figura professionale, quella dell’assistente all’infanzia, oltre che da un punto di vista conoscitivo ed operativo anche personale. Nello specifico il percorso formativo permetterà di acquisire: una conoscenza delle principali teorie sullo sviluppo del bambino; conoscenze sulle tappe di sviluppo del bambino, sia sul piano motorio che affettivo e relazionale; abilità di cura e accudimento del bambino; capacità di strutturare un progetto educativo; le principali tecniche di animazione.

Dopo la frequenza e l’ottenimento dell’attestato di formazione, sarà possibile svolgere la propria attività presso i nidi e le scuole d’infanzia, le ludoteche, i centri gioco e le strutture educative integrative agli asili nido, i soggiorni estivi per bambini, nido e micronido, baby parking e tutte quelle strutture private che richiedono il titolo.

Il costo del corso è di 290 euro e le iscrizioni dovranno pervenire entro e non oltre il 30 di Aprile. I requisiti di accesso sono: età minima 18 anni e diploma di Scuola Media Superiore. ll corso avrà inizio al raggiungimento di un numero minimo di 10 persone e sarà organizzato prevalentemente in lezioni pomeridiane infrasettimanali a cadenza settimanale.

Il Modulo di Iscrizione è reperibile presso gli uffici di Segreteria della scuola dell’infanzia paritaria Santa Caterina CIF in Via San Giovanni, 2 a Carmiano oppure scaricabile sul sito:  www.cifcarmiano.it Per info: 329/3224980

{loadposition addthis}

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articlePorto Cesareo, un workshop con Rocco Zecca al Covo Di Mozart
Next articleDiodato nella vigilia salentina di Pasqua