Una delibera per scuole plastic free e stoviglie durevoli: a Copertino si celebra così il Friday for Future

0
96

Copertino (Le) – Una delibera di giunta tutta green, a Copertino, in occasione del Friday for Future, l’iniziativa che ha portato in piazza le giovani generazioni per protestare contro l’indifferenza nei confronti delle problematiche ambientali.

Con la delibera adottata quest’oggi, infatti, si procederà all’installazione di depuratori d’acqua potabile per il consumo giornaliero nei plessi scolastici e alla sostituzione con stoviglie durevoli di quelle di plastica. Inoltre, proprio allo scopo di ridurre il consumo della plastica, saranno distribuite tra gli scolari 2500 borracce che verranno consegnate a tutti gli alunni, inclusi quanti non beneficiano del servizio mensa. Questa disposizione si stima possa determinare un risparmio pari, in media, a 130mila bottigliette di plastica in un anno.

A intervenire in proposito sono i consiglieri Alessandro Nestola e Titti Prete, rispettivamente presidente della Commissione Ambiente e della Commissione Istruzione del Comune di Copertino.

“L’iniziativa è attualissima e vuole dire ai ragazzi che in questi giorni stanno manifestando in ogni parte del mondo che siamo dalla loro parte. – commenta così Alessandro Nestola la delibera di giunta che promuove la sostituzione dei bicchieri e delle bottiglie di plastica con 2500 borracce – Un passo in avanti in un percorso virtuoso che vedrà realizzate altre iniziative importanti che mirano alla tutela dell’ambiente e quindi a quella della nostra salute. La determinazione con cui le nuove generazioni si stanno attivando a tutela dell’ambiente, deve tradursi in azioni concrete di tutti, perché il tutto non rimanga mero slogan. Noi ci stiamo mettendo del nostro, con scelte politiche ben definite. Sono felice e orgoglioso che ciò avvenga oggi e che riguardi proprio i ragazzi, il nostro futuro – prosegue il consigliere Nestola – da Presidente della Commissione Ambiente mi preme ringraziare l’intera squadra che amministra questa città, sindaco, giunta e ogni collega consigliere, per la sensibilità dimostrata e per aver permesso che tutto ciò potesse realizzarsi.”

“Le competenze di cittadinanza – afferma Titti Preterappresentano uno degli obiettivi educativi che la scuola si prefigge. Le istituzioni scolastiche sono presidio dei valori civici e sono impegnate quotidianamente nella valorizzazione di questi principi. Pertanto, una delibera come questa guarda alle giovani generazioni con speranza, riponendo in loro la fiducia che possano essere cittadini consapevoli, capaci di avere a cuore la il rispetto e la salvaguardia dell’ambiente, adottando comportamenti coscienziosi.”