Sui lidi di Porto Cesareo il 2 e il 3 agosto torna la campagna “Ma il mare non vale una cicca?”

0
348

ma-il-mare-non-vale-una-cicca immPorto Cesareo (Le) – Il prossimo weekend nelle giornate del 2 e 3 agosto presso gli stabilimenti balneari Samanà Beach (Loc. Torre Lapillo), Hookipa Beach, Bacino Grande, Lido Oasi (Loc. Sant’Isidoro), si svolgerà la campagna dal titolo “Ma il mare non vale una cicca?”, promossa dall’associazione Marevivo in collaborazione con JTI, Japan Tobacco International, le associazioni balneari e l’Area Marina Protetta di Porto Cesareo.

 La campagna partirà da Roma e continuerà per tutti gli 8mila km di coste italiane, dove i volontari distribuiranno posacenere tascabili, lavabili e quindi riutilizzabili, nei quali riporre i mozziconi che per l’incuria di molti fumatori finirebbero in mare. Si stima che tutti i mozziconi gettati in mare potrebbero arrivare a comporre un ponte da Roma a Cagliari lungo 500 km. L’iniziativa intende promuovere un gesto semplice ma indispensabile per l’integrità e la pulizia delle nostre spiagge e dei nostri mari: ricordiamo che il mozzicone di sigaretta impiega da 1 a 5 anni prima della completa degradazione e costituisce una quantità dal 30 al 40% della totalità dei rifiuti rinvenuti nel Mar Mediterraneo. L’iniziativa da quest’anno coinvolge 22 aree marine protette tra cui Porto Cesareo. Crediamo e speriamo nella sensibilità di tutti i turisti, fumatori e non, affinché l’amore per il mare e per l’ambiente si palesi nelle piccole azioni quotidiane.

{loadposition addthis}

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleSistemi ambientali e culturali: ripresa e sviluppo passano da cultura e ambiente
Next articleA Santa Cesarea il 29 e 30 Luglio c’è… “Più gusto”