Porto Cesareo per l’ambiente, arrivano le Guardie Ecologiche Volontarie

0
510

Guardie ecologichePorto Cesareo (Le) – Ancora un impegno concreto dell’Amministrazione Comunale guidata dal sindaco Salvatore Albano. È stato infatti firmato, nella mattinata del 13 marzo 2014, l’importante ed atteso protocollo d’intesa tra l’Ente Jonico e la Provincia di Lecce, che disciplina il rapporto tra i due enti per  l’assegnazione e l’utilizzo di Guardie Ecologiche Volontarie (G.E.V.) finalizzato al monitoraggio ed al controllo del territorio.

Con la sigla di questa intesa il Comune potrà disporre servizi di vigilanza specifici in base a proprie esigenze territoriali, compatibilmente con la disponibilità delle Guardie che saranno assegnate.

Con deliberazione di Consiglio, approvata nelle scorse settimane, il Governo cittadino, oltre ad accettare il protocollo d’intesa, deliberò di chiedere alla Provincia di Lecce una suddivisione della macro area all’interno della quale era stato inserito il Comune di Porto Cesareo, affinché potesse usufruire dell’assegnazione di un maggior numero di vigilanti ambientali. E proprio durante la firma del protocollo d’intesa è giunta anche la notizia dell’accoglimento di fatto della proposta, in quanto Porto Cesareo si vedrà assegnate per il 2014 un numero di unità pari a quelli di una singola macro-area.

Sono solo 12 i comuni leccesi che hanno aderito all’iniziativa e tra questi con soddisfazione anche Porto Cesareo.

Tra i compiti delle Guardie Ecologiche Volontarie: la promozione e la diffusione di informazioni in materia ambientale; collaborazione con Comune e Provincia  in materia di:  inquinamento idrico, atmosferico, elettromagnetico e acustico; controllo sul corretto smaltimento dei rifiuti; tutela del patrimonio naturale e paesistico; controllo su danni ambientali derivanti dall’imbrattamento con vernici di edifici e manufatti; difesa dagli incendi boschivi; individuazione micro-discariche lungo le strade o in aree private.

Questo il giudizio del primo cittadino Salvatore Albano. “Il primo passo è stato compiuto. L’auspicio è di avere – spiega Albano – grazie all’impiego delle guardie ecologiche volontarie, un supporto fattivo nella sensibilizzazione di cittadini e turisti al rispetto del territorio  e alla salvaguardia dell’ambiente. Uno dei principali problemi su Porto Cesareo è l’abbandono dei rifiuti, tanto nel periodo estivo quanto nel periodo invernale. Un fenomeno che danneggia notevolmente l’immagine del territorio e che ha ripercussioni negative sul costo del servizio”. Dello stesso auspicio l’assessore all’ambiente Paola Cazzella impegnata da mesi nell’attuazione di vari progetti che, congiuntamente, dovrebbero segnare un miglioramento importante sulla tematica dei rifiuti.

{loadposition addthis}