Porto Cesareo, l’Ecocentro di zona “POGGIO” al centro della prima polemica del neo governo guidato da Silvia Tarantino

0
279

Porto Cesareo (Le) – La realizzazione del nuovo Ecocentro di Porto Cesareo in località “il Poggio”, discusso nell’ultimo Consiglio Comunale, scatena la prima polemica per l’amministrazione guidata da Silvia Tarantino che riceve gli attacchi frontali dai consiglieri di minoranza “Cambiare Rotta” e dal comitato “il Poggio” che con una nota sui social ha attaccato senza mezzi termini il nuovo governo della città jonica.

“Nella seduta del consiglio del 17 novembre scorso, l’amministrazione Tarantino con sette voti favorevoli, due contrari quelli dei consiglieri di Cambiare Rotta, Francesco Schito e Stefano My, e tre astenuti tra cui il capogruppo di maggioranza Andrea Peluso ed i consiglieri di opposizione Luigi Fanizza ed Anna Paladini, ha approvato la realizzazione del nuovo ecocentro in località “il Poggio”, precisamente in via De Pascalis, al costo di 540 mila euro circa, opera che parrebbe finanziata per 2/3 in bolletta TARI dai cittadini per 9 anni, e per il resto a carico della ditta affidataria del servizio – attaccano proprio Schito e My-. Un’area di ben 5000 mq occupata per circa la metà, anche se attualmente nel Pug è considerata zona per parcheggi”.

Nessuna novità dal governo locale – continua la nota – che non è riuscito, come previsto, a trovare un opportuno sito alternativo al nuovo ecocentro. Fa specie l’unico distinguo di astensione, del capogruppo di maggioranza Andrea Peluso, il quale in campagna elettorale aveva annunciato il suo impegno per trovare un sito alternativo – evidenziano Schito e My-. Insomma, per l’amministrazione Salvatore Albano – Silvia Tarantino, prime prove nel segno di continuità. Non è accettabile subire per anni e anni una scelta che appare sbagliata e non ci crediamo che sia l’unica e obbligatoria da attuare. Noi siamo pronti a fare la nostra parte – concludono -, se seriamente coinvolti e rispettati nelle nostre indicazioni”.

Severo e senza appello il giudizio del “Comitato Civico il Poggio” che attacca frontalmente la nuova amministrazione: “Quella che potremo chiamare, a ben vedere, l’Amministrazione Albano Ter, è partita malissimo – scrivono -. Chi si aspettava un vento di rinnovamento portato dalla neo Sindaca Silvia Tarantino è rimasto deluso. Quale sia la visione che il Sindaco ha del futuro di Porto Cesareo non si sa, o meglio ce l’ha spiegata l’assessore Albano, il deus ex machina, che vorrebbe per fare un esempio concreto, trasformare il Poggio nella pattumiera della comunità, rinunciando alla riqualificazione urbanistica di uno dei principali asset urbanistici del paese. E noi del Comitato Poggio, nell’interesse della comunità cesarina a questo ci opporremo con ogni mezzo”.