Porto Cesareo, i rifiuti diventano una risorsa per il territorio

0
482

Rifiuti problemi o risorsaPorto Cesareo (Le) – Sabato 7 giugno, mentre tutto il mondo festeggerà la giornata dell’ambiente, si concluderà nella marina jonica il progetto finanziato dall’Amministrazione Comunale locale intitolato: Rifiuti: da problema a risorsa”, realizzato in collaborazione con la Provincia di Lecce e con l’Istituto Comprensivo statale di Porto Cesareo.

Altre collaborazioni indispensabili per il completamento e la realizzazione del progetto sono stati: l’artista Loredana Biondo e la Bianco Igiene Ambientale srl.

Nel pomeriggio, alle ore 18.30 presso la Sala Consiliare in Via Cilea, si terrà un incontro coordinato dal Presidente di Legambiente di Porto Cesareo, Luigi Massimiliano Aquaro, a cui prenderanno parte il Presidente della Provincia di Lecce, Antonio Gabellone, il Sindaco di Porto Cesareo, Salvatore Albano e la dirigente dell’Istituto Comprensivo Rita Ortenzia De Vito. L’evento si concluderà sul piazzale della Pro Loco con animazione per bambini e laboratori di riuso.

Il progetto in questione ha riguardato l’intera comunità cittadina in modo concreto con la realizzazione di un mosaico realizzato con materiale di riuso proveniente dal territorio. Si sono poi svolti numerosi incontri tra gli operatori di Legambiente e i ragazzi delle scuole , proprio per sensibilizzare i ragazzi all’arte del riciclo e alla salvaguardia ambientale.

Il Comune di Porto Cesareo ha intrapreso questo tipo di progetto e intende perseguirlo proponendo altre iniziative riguardanti il servizio di raccolta rifiuti che porterà all’aumento della percentuale di raccolta differenziata nel nostro territorio.

La bellezza e la salute del nostro territorio dipendono soprattutto dalla nostra capacità di considerare i rifiuti come risorsa.

{loadposition addthis}

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleSan Pietro in Lama, un concerto, il prossimo 8 giugno, per celebrare la Pentecoste
Next articleFrosinone-Lecce 3 a 1: è ancora Lega Pro