Maruggio, taglio del nastro per il nuovo “Parco del benessere”

0
26

All’interno c’è anche un “castello inclusivo” per far giocare i bambini speciali


Maruggio (Ta) Taglio del nastro, in forma ristretta e nel rispetto delle misure anti-Covid, per il nuovo “Parco del benessere” sito nell’area adiacente la palestra scolastica dell’istituto Comprensivo “T. Del Bene” di Maruggio.

Si tratta, nello specifico, di un progetto realizzato attraverso dei fondi regionali che prevede un centro sportivo polivalente con attrezzi in legno per esercizi a corpo libero, una pista di atletica leggera e un campo multifunzione (calcetto, pallavolo e basket). Inoltre, all’interno dell’area è stato realizzato anche un “castello colorato inclusivo”, ossia una struttura gioco per i più piccoli, attrezzata anche per far divertire i bambini disabili.

Il parco, che nasce dall’idea di unire con un unico Campus i due plessi scolastici, sarà aperto ogni giorno per dare la possibilità a tutti di svolgere attività fisica all’aperto e soddisfare, quindi, le esigenze dell’intera comunità.

Ad esprimere soddisfazione per l’iniziativa è il sindaco Alfredo Longo: “Finalmente il Parco del benessere è realtà. Da oggi tutti i maruggesi, grandi e piccini, potranno fare attività sportiva all’aperto in totale sicurezza. Abbiamo dato vita ad un luogo di incontro in cui trascorrere momenti di spensieratezza insieme ai vostri figli che potranno usufruire delle attrezzature sportive, dei campi, della pista di atletica e del nuovo “castello dell’inclusione”, ossia un gioco divertente che potranno utilizzare anche i nostri bambini speciali. Il periodo non è dei migliori ma stare all’aria aperta e svolgere attività fisica, nel rispetto delle misure anti-Covid, aiuta alla mente ed al corpo Nonostante l’emergenza sanitaria il lavoro dell’Amministrazione Comunale continua, cercando di dare risposte concrete alla comunità. Buon sport a tutti!”.

Alla cerimonia di inaugurazione hanno preso parte oltre al sindaco Alfredo Longo, il vicesindaco Giovanni Maiorano che ha seguito l’iter dei lavori, il parroco Don Alessandro Mayer, il dirigente scolastico Saverio Pansini e una delegazione di studenti.