Arrivano le Guardie Ecologiche Volontarie coordinate dalla Provincia. Firmato il protocollo d’intesa fra ANPANA Lecce e AEOP

0
729

Accordo Guardie EcozoofileLecce – Le festività natalizie non frenano chi ha a cuore la tutela della biodiversità e dell’ambiente. Dopo un lungo percorso formativo teorico e pratico, autorizzato dall’Ente di Secondo Livello, ex Provincia di Lecce, per la formazione di Guardie Ecologiche Volontarie (GEV), nella mattinata odierna, Giuseppe Albanese presidente di ANPANA LECCE e Antonio Russo presidente di AEOP hanno consolidato la loro, già collaudata, collaborazione firmando un Protocollo d’Intesa per la costituzione di un Raggruppamento Provinciale di oltre 20 GEV, che vigilerà e sanzionerà, quando e se necessario, tutti coloro che non rispetteranno regolamenti e/o ordinanze a tutela dell’ambiente.

Il compito delle GEV non sarà prettamente repressivo ma anche preventivo, avrà lo scopo di educare al giusto rispetto per l’ambiente in cui viviamo e, soprattutto, di dare voce ad altre associazioni e cittadini che lottano per il bene del territorio.  

Le Guardie Ecologiche Volontarie, infatti, fra i vari e numerosi compiti previsti, promuovono e diffondono l’informazione in materia ambientale; concorrono ai compiti di protezione dell’ambiente, dell’igiene pubblica, di tutela e di valorizzazione del patrimonio naturalistico (vigilanza parchi, riserve, oasi di pianificazione e attuazione); collaborano con gli enti o organismi pubblici competenti alla vigilanza in materia di inquinamento idrico, atmosferico, elettromagnetico e acustico; tutelano il patrimonio naturale e paesistico; vigilano in difesa degli incendi boschivi; effettuano controlli per limitare il danno ambientale derivante dall’imbrattamento con vernici di edifici e manufatti e concorrono nell’individuazione micro-discariche lungo le strade o in aree private.

Vorrei ricordare ai cittadinidichiara il presidente di ANPANA Giuseppe Albaneseche la GEV, pur svolgendo funzioni pubbliche, è un volontario al servizio della collettività e non sostituisce in alcun modo le Autorità preposte con le quali collabora. Pertanto, le varie segnalazioni vanno inoltrate prima di tutto alle Forze dell’Ordine e, in un secondo momento, alle Associazioni di guardie volontarie.

Il percorso per arrivare alla firma di questo Protocollo d’Intesaconclude Antonio Russo presidente di AEOPè stato lungo e impegnativo ma, sicuramente, molto entusiasmante e gratificante. Con questo gruppo di oltre 20 GEV saremo un valido supporto per le Forze dell’Ordine e per quelle Amministrazioni Comunali che vorranno avvalersi della nostra collaborazione.

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleConcerto Inaugurale dell’Xmas Guitar Contest 2015
Next articlePorto Cesareo, dalla sabbia riaffiora il relitto di un’imbarcazione in legno del XII° – XIII° secolo