Le parole di mister Corini a fine partita: “Mi assumo la responsabilità di questa sconfitta”

0
256
Mister Corini

La sconfitta contro l’Ascoli brucia a tutto l’ambiente, in particolare a mister Corini. Nel post partita, il tecnico ha commentato: “Abbiamo cercato sin da subito di portarla sui nostri binari. Dopo il pari ci siamo innervositi, abbiamo giocato male. Trovo difficile commentare questa partita, siamo stati autolesionisti. Stiamo attraversando un periodo particolare cercando di inserire velocemente i nuovi arrivati. Mi assumo la responsabilità della sconfitta. La società mi mette nelle condizioni di fare bene. Stiamo percorrendo un percorso di crescita e dobbiamo capire quando forzare la giocata e quando è meglio girare la palla“.

Questa sera si è avvertita poca lucidità ed una frenesia immotivata nella ricerca del risultato “Paghiamo caro alcune scelte. Inoltre, vedo tanta frenesia. I ragazzi devono liberarsi delle incertezze e giocare a calcio. Nei momenti più difficili abbiamo creato i presupposti per pareggiare e vincere, purtroppo, non è andata così“. Il mister getta lo sguardo alla prossima gara contro il Brescia “Si gioca subito e, sicuramente, è un bene. Dobbiamo recuperare punti e speriamo di farlo già da martedì

C’è rammarico per come è andata e, soprattutto, per non essere riusciti a portare a casa il risultato “Sono amareggiato e aspetterò un po’ prima di parlare alla squadra. Dobbiamo rimboccarci le maniche, recuperare le energie e trasformare la rabbia in energia positiva” Qualcuno si è chiesto il motivo per cui non è entrato il nuovo arrivato Yalcin “Ho preferito inserire Gallo per dare ampiezza e velocità sulla fascia. Ho visto delle cose buone, il ragazzo è entrato bene in partita

Si è intravista poca lucidità e, soprattutto, una certa fragilità dal punto di vista caratteriale: “Non credo si tratti di fragilità, altrimenti, non avremmo assistito al forcing finale. Credo che le occasioni non siano mancate. Pecchiamo di lucidità nelle scelte e dentro la partita. Come detto, dobbiamo avere più pazienza