Il Lecce conquista la vetta della classifica al Via del Mare vincendo 2 a 0 contro la Reggina

0
31
Majer

Lecce – Con la vittoria contro la Reggina, i giallorossi conquistano la vetta della classifica. Una gara solida, efficace e matura. Prima Gargiulo nei primi venticinque minuti, poi Majer e la Reggina è oramai pratica archiviata.

Mister Baroni sceglie Coda per guidare l’attacco. Conferme sulle fasce per Gendrey e Gallo. Non ci sono cambi a centrocampo. La prima palla gol è del Lecce, palla di Gendrey in area di rigore, deviazione reggina e Gargiulo è libero per colpire, palla che, dopo un po’ di tocchi finisce a Majer che spara fuori.

Al 23’, occasione anche per la Reggina, Montalto sponda di testa e Cortinovis, libero in area, alza un pallonetto che esce fuori a lato. Al 27’, arriva il vantaggio del Lecce. Di Mariano supera la marcatura, palla in mezzo, Dermaku prolunga, Coda fa l’assist e Gargiulo da due passi mette dentro. I giallorossi consolidano una buona prestazione fino ad ora.

Al 32’, il Lecce ci riprova con un colpo di testa di Dermaku su calcio di punizione. Il pallone viene deviato sopra la traversa da Turati. Al 47’, Strefezza cerca di far saltare il Via del Mare. Dal centro della trequarti, disegna una parabola alta che sfiora l’incrocio dei pali. Altro capolavoro sfiorato.

La ripresa è orfana di Coda, uscito alla fine del primo tempo per un infortunio muscolare. Al 47’, Olivieri inventa un tiro dai trenta metri, deviazione di un difensore reggino e palla che sfiora il palo destro di Turati.

Arriva il due a zero del Lecce al 60’ con un contropiede stupendo. Strefezza porta palla fino alla linea della trequarti, filtrante col triangolo e Majer, solo davanti al portiere, non sbaglia.  Al 66’, si fa vedere la Reggina con un tiro al volo di Galabinov da posizione molto defilata, Gabriel devia in angolo.

Al 78’, la Reggina rischia di segnare con un tiro di prima intenzione di Ricci, Gabriel si esalta e la mette fuori a lato. Il Lecce controlla gara senza rischiare capovolgimenti di fronte. Anzi, sono i giallorossi che svariate volte riescono a raggiungere l’area di rigore avversaria con delle ripartenze velenose.

Non succede più nulla da registrare. Il Direttore di gara fischia tre volte ed il Lecce porta a casa tre punti ed il primo posto in classifica. I giallorossi crescono partita dopo partita e fanno bottino pieno in un Via del Mare gremito e certo del gruppo di mister Baroni.