San Cataldo, Lido York: Mazzulla e Giogoli d’oro

0
529

mazzulla giogoliLa coppia formata da Nelly Mazzulla e Francesca Giogoli si è imposta nella seconda tappa del Campionato italiano Master di beach volley femminile – “Salento d’amare cup”, che si è svolta a San Cataldo, sotto l’egida della Federazione Italiana Pallavolo (Fipav).

Tutti i pronostici sono stati sovvertiti, perché le outsider Mazzulla e Giogoli, testa di serie n.2, hanno battuto al tie break la coppia formata dalla già campionessa italiana Graziella Lo Re e da Giulia Toti, testa di serie n.1. Il match ha tenuto il pubblico col fiato sospeso per oltre un’ora. Il risultato finale è stato di 2 set a 1, con parziali da brivido: 20-22, 26-24, 15-11.

Alla finalissima le due regine erano arrivate sconfiggendo un’altra coppia molto quotata, quella formata da Doriana Bisceglia, miglior giocatrice della tappa, e Laura Delli Quadri. Anche questo match si è chiuso 2 a 1 per Mazzulla-Giogoli, con un avvincente tie break che si è concluso 22 a 20 (ben 7 match point annullati).

Silvia Leonardi e Giulia Saguatti si possono accontentare del terzo posto, strappato grazie al successo  2-0 nella finalina su Bisceglia-Delli Quadri.

Per la competizione tricolore è stato subito un inizio all’insegna del grande spettacolo con le gare semifinali che hanno visto in campo le agguerritissime Graziella Lo Re-Giulia Toti contro Silvia Leonardi-Giulia Saguatti (2 a 0) e, come anticipato, Nelly Mazzulla-Francesca Giogoli contro Bisceglia-Delli Quadri (2-1).

Pessima performance per le vincitrici della prima tappa “rosa” del Campionato italiano, Eleonora Gili e Silvia Costantini, che slittano al nono posto in classifica: agli ottavi di finale hanno perso per 2 a 0 contro Jessica Allegretti-Eleonora Annibalini.

Delusione anche per l’unica coppia salentina rimasta in gara, quella formata da Valeria Cristofaro (brindisina) e Mara Di Martile (vegliese d’adozione), che ha perso agli ottavi di finale contro Doriana Bisceglia-Laura Delli Quadri, per 2 set a 0 (18-21, 19-21).

Con le finali di oggi è andata in archivio una tre giorni tutta dedicata al grande beach volley femminile con un folto pubblico di appassionati, tecnici e curiosi. Sugli spalti, anche il campione di salto triplo Daniele Greco, di Galatone, neo testimonial del marchio d’area Salento d’Amare e Matteo Ingrosso, campione salentino componente della Nazionale di beach volley.

Decine le atlete di livello che si sono confrontate sui tre campi da gioco allestiti all’interno dello storico stabilimento balneare della marina leccese.

La tappa salentina del Campionato italiano di beach volley proseguirà al lido York nel prossimo fine settimana – 12,13 e 14 luglio – con le sfide del Master maschile.

 Il Campionato italiano Master di beach volley è organizzato dalla Federazione italiana Pallavolo (Fipav). La tappa salentina è organizzata da Beach Talents Asd e Lido York, in  collaborazione con Eventi Marketing & Communication e con il sostegno di Provincia (Assessorato Turismo e Marketing territoriale) e Comune di Lecce.

{loadposition addthis}

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleVeglie: “Terra Arsa” organizza “Il mercatino del Santo Palato”
Next articleLecce: ecco il programma della sanificazione della rete fognaria